Juventus, De Ligt si presenta: ‘Ronaldo mi ha aiutato. Sarri decisivo per la scelta’

    La Juventus ha presentato in conferenza stampa il centrale olandese, che ha sottolineato ciò che lo ha portato a scegliere i bianconeri

    23

    La Juventus, ad un anno dal colpo Ronaldo, mette a segno un altro grande colpo di mercato. I bianconeri, infatti, hanno chiuso l’acquisto di Matthijs De Ligt, difensore centrale che arriva dall’Ajax. Al club olandese sono andati 75 milioni di euro mentre il giocatore ha firmato un contratto quinquennale, fino a giugno 2024, a oltre 10 milioni di euro a stagione, bonus compresi. Un grandissimo colpo anche in prospettiva visto che l’olandese è un classe 1999 ed è già titolare nella propria Nazionale. Per accaparrarselo la Juve ha bruciato la concorrenza di altri due top club europei, il Paris Saint Germain ed il Barcellona.

    Juventus, De Ligt si presenta

    La Juventus ha presentato quest’oggi in conferenza stampa Matthijs De Ligt. Questi tutti i temi trattati dal centrale olandese:

    Prime sensazioni: “È stato un grande onore vedere tutti i tifosi bianconeri darmi tutto questo calore, spero di ricambiare”.

    Quando ha deciso: “Ci ho pensato molto, avevo deciso di aspettare la fine delle vacanze ma l’idea era quella. La decisione l’ho presa dopo la prima finale giocata con l’Ajax l’anno scorso. In molti parlano di me, voglio dare il meglio di me”.

    I tifosi della Juventus: “Abbiamo giocato qui con l’Ajax nei quarti di Champions e l’atmosfera era eccezionale. Questo è un grandissimo stadio, voglio dare il meglio di me. I tifosi sono grandiosi, incitano sempre la squadra”.

    Gli obiettivi: “Vogliamo vincere tutto, abbiamo quattro obiettivi, campionato, Coppa Italia, Supercoppa e Champions. Ci proveremo”.

    La cifra investita dalla Juventus: “La pressione è normale nel calcio, quando un club ti acquista per così tanti soldi è normale. Voglio gestire la pressione, voglio lavorare, poi vedremo sul campo. Per me comunque non è un problema”.

    Il numero 4: “È speciale per me, l’ho sempre indossato fin da quanto ero giovanissimo. Era libero alla Juventus e sono contento. Ho sentito tante storie su questo numero alla Juve e ho un’eredità da portare avanti: spero di essere all’altezza”.

    Cosa e chi lo ha portato alla Juventus

    De Ligt ha svelato anche chi e cosa è stato importante per scegliere la Juventus:

    Le parole di Ronaldo dopo la finale di Nations League: “In quel momento stavo decidendo, avevo già un’idea ma stavo riflettendo. Ero abbastanza sicuro che sarebbe stata la Juventus il mio prossimo club ma le parole di Ronaldo mi hanno aiutato, anche se non hanno fatto la differenza”.

    Sarri decisivo: “Sì, ci siamo sentiti brevemente per iniziare a conoscerci. Lui è uno dei motivi per cui ho scelto la Juventus, mi piace il suo modo di allenare, il calcio che fa, come prepara le partite e come fa difendere la squadra. In tanti parlano benissimo del mister”.

    Juventus preferita a Psg e Barcellona: “Come ho detto è stato un processo lungo, mi stavo guardando all’interno. L’Italia ha una grande tradizione per i difensori. Per me è una grande sfida, la Juve poi mi ha fatto vedere di credere molto in me e mi hanno voluto fortemente”.

    Le ultime notizie sulla Juventus