Terremoto in casa Tottenham. Gli Spurs, a seguito dei risultati disastrosi di questa prima parte della stagione, hanno deciso di esonerare Mauricio Pochettino. Il club stava attraversando un periodo negativo, tanto che in Premier League si ritrova al quattordicesimo posto con 14 punti, solo a più sei dalla zona retrocessione. Classifica ancora corta, visto che il quinto posto è a sole tre lunghezze ma il quarto posto è già lontano visto che dista undici punti. Prima di una tale decisione il club ci ha pensato molto, visto che è passata una settimana dall’ultimo impegno, con il Tottenham che aveva pareggiato 1-1 contro lo Sheffield in casa.

Il Tottenham esonera Pochettino

Pochettino - allenatore Tottenham

Dopo molte riflessioni il Tottenham ha deciso di esonerare Mauricio Pochettino. Questo il comunicato diramato dagli Spurs poco fa:

“Il club annucnia  che Mauricio Pochettino e il suo staff tecnico Jesus Perez, Miguel D ‘Agostino e Antoni Jimenez sono stati sollevati dai loro doveri”. Il presidente, Daniel Levy, ha dichiarato: “Eravamo estremamente riluttanti a fare questo cambiamento e non è una decisione presa dal Consiglio alla leggera, né in fretta. I risultati ottenuti alla fine della scorsa stagione e all’inizio di quest’anno sono stati estremamente deludenti. Spetta al consiglio di amministrazione prendere le decisioni difficili. Questa è stata resa ancora più decisiva dai molti momenti memorabili che abbiamo avuto con Mauricio e il suo staff tecnico, ma lo facciamo nel migliore interesse del club. Mauricio e il suo staff faranno sempre parte della nostra storia. Per loro abbiamo la massima ammirazione. Per il modo in cui hano affrontato i momenti difficili lontano dalla nostra casa, mentre costruivamo il nuovo stadio, e per il calore e la positività che ci hanno portato. Vorrei ringraziare lui e il suo staff  per tutto ciò che hanno contribuito. Saranno sempre i benvenuti qui”.

Mourinho è già ufficiale

Subito dopo è partito il toto nome su chi prenderà il posto di Mauricio Pochettino sulla panchina del Tottenham. In pole position, secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, c’era José Mourinho. E infatti Lo Special One, già accostato agli Spurs già nelle scorse settimane, è stato annunciato in queste ore come nuovo tecnico. Pronto un contratto triennale da oltre 10 milioni di euro a stagione. Il presidente Levy si è così espresso sul sostituto del tecnico argentino:

“Abbiamo una squadra di talenti. Dobbiamo ripartire e cercare di fare una stagione positiva per i nostri tifosi. Con José abbiamo preso uno dei manager più vincenti del calcio. Ha una vasta esperienza, può ispirare le proprie squadre ed è un tattico fantastico. Ha vinto in ogni club che ha allenato. Crediamo che possa portare energia e convinzione all’interno dello spogliatoio”.

Le ultime notizie sul Tottenham