Lo Spezia si prepara ad affrontare la seconda stagione consecutiva in Serie A dopo la promozione ottenuta l’anno scorso. In attesa di tornare in campo, però, il club deve fare i conti con una stangata arrivata dalla Fifa. La Commissione Disciplinare, infatti, ha bloccato il mercato del club per i prossimi due anni. Il provvedimento, però, non avrà effetto immediato visto che sarà valido a partire da gennaio 2022.

La Fifa sanziona lo Spezia

Questa la nota diramata dalla Fifa nei confronti dello Spezia:

“A seguito di un’indagine portata avanti dal Dipartimento di Esecuzione Regolamentare della FIFA, la Commissione Disciplinare del massimo organismo calcistico ha rilevato che il club spezzino ha violato l’art. 19 del Regolamento FIFA sullo status e sul trasferimento dei giocatori (RSTP). Il club ha portato in Italia parecchi calciatori nigeriani minorenni usando un sistema finalizzato ad aggirare il suddetto articolo del RSTP oltre alle norme nazionali sull’immigrazione. Tenendo conto dell’ammissione di responsabilità dello Spezia Calcio per le sue gravi violazioni normative, viene imposto un blocco del mercato, a livello nazionale e internazionale, per quattro sessioni insieme a una multa da 500 mila franchi svizzeri. Lo Spezia Calcio, quindi, non potrà registrare nuovi giocatori per i successivi quattro periodi di registrazione di mercato stabiliti dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio”.

La risposta dello Spezia

Non si è fatta attendere la replica dello Spezia attraverso le parole del suo presidente, Raymond Platek jr:

“Siamo sorpresi dalla decisione della FIFA di imporre al nostro club questo pesante divieto ai trasferimenti. La nuova proprietà non ha avuto alcun ruolo nelle presunte trasgressioni imputate allo Spezia Calcio e condanna fermamente qualsiasi sistema che includa il trasferimento illecito di minori. Non posso commentare ulteriormente la vicenda a causa dei procedimenti legali in corso, ma vorrei rassicurare i nostri tifosi, dichiarando che faremo ricorso contro questa sentenza e prenderemo le misure opportune per garantire che la nostra squadra rimanga competitiva negli anni a venire”.

Le ultime notizie sullo Spezia