Giornata di Champions League per l’Inter, che affronterà lo Slavia Praga nel match valido per la quinta giornata della fase a gironi del gruppo F di Champions League. I nerazzurri non possono sbagliare visto che al momento sono terzi con 4 punti, a meno tre dal Borussia Dortmund. Anche i cechi, però, sono in corsa avendo 2 punti in classifica, arrivati grazie ai pari contro proprio l’Inter nella gara di andata e contro il Barcellona al Camp Nou nell’ultimo turno.

Inter, la conferenza stampa di Conte

Il tecnico dell’Inter, Antonio Conte, ha parlato in conferenza stampa del match contro lo Slavia Praga in Champions League. Questi tutti i temi trattati dall’allenatore nerazzurro:

Le assenze pesanti: “Sicuramente c’è voglia di fare bene e non ha senso oggi prima della gara piangerci addosso per le mancanze di giocatori. Ho sempre chiesto una grande risposta da parte dei miei calciatori e me l’hanno sempre data, sono tranquillo, sereno, ho un gruppo affidabile che trova grandi forze e energi per superare gli ostacoli. Sappiamo l’importanza della gara di domani ma dovremo guardare i presenti, ho piena fiducia. Sarà una gara stimolante che dovrà dare entusiasmo e dobbiamo viverla con gioia ma con la consapevolezza che stiamo crescendo e arriveremo qui più da squadra rispetto all’andata”.

Risultato e prestazione: “Il risultato domani è importante, indipendentemente da come si gioca. Parto dal presupposto che il risultato al 95-98% delle volte dipende dalla prestazione. Ad una prestazione positiva corrisponde un risultato positivo e vogliamo andare di pari passo perchè crescere e giocare bene, creare occasioni, deve andare di pari passo. Rispetto alla gara d’andata oggi siamo molto più squadra, molto più preparati, abbiamo avuto più tempo per capire che calcio dobbiamo giocare. Mi auguro che si possa continuare perchè abbiamo bisogno di queste gare”.

Mercato e assenze

Il tecnico ha svelato anche chi mancherà tra le fila dell’Inter:

“Non ci saranno Sensi, Barella e Asamoah, ci sono Politano e Gagliardini”.

Rumors di mercato: “Parlare di mercato non mi sembra giusto nei confronti di nessuno, è giusto che ne parli il club e non mi sembra il momento. Oggi io devo ringraziare i presenti che ci hanno portato qui e stanno facendo qualcosa di importante, pensiamo ad oggi, anzi a domani. Una gara importante, vogliamo giocarci le nostre chance, non sono grandi, ma vogliamo giocarcele. Anche lo Slavia vorrà fare altrettanto e che vinca il migliore”.

Idea di gioco: “Stiamo lavorando dal primo giorno di ritiro su un’idea. Averla ed averla chiara è importante. Che tutti i giocatori della rosa l’abbiano sposata, non vedo il motivo perchè in virtù di assenze dobbiamo cambiarla. Tutti i giocatori conoscono lo spartito che deve esser suonato, la serenità me la da la fiducia che ho nella rosa, i giocatori che ho voluto che restassero e in loro ripongo massima fiducia. Ultimo per ordine di apparizione, l’entrata di Borja con il Torino, si è calato in una situazione dove si è allenato per tre mesi, ha risposto presente e io sono tranquillo da quel punto di vista. Cambiare idea di gioco non sarebbe positivo, continuiamo e andiamo avanti, possono cambiare gli interpreti sapendo che le fasi di gioco saranno uguali”.

Le ultime notizie sull’Inter