La Serie A si sta preparando a tornare in campo nelle prossime settimane. Le squadre hanno ripreso gli allenamenti di gruppo e giovedì ci sarà il vertice decisivo con il Governo per stabilire una data certa e il calendario da seguire da qui al termine del campionato, da chiudere entro il 2 agosto. Quel mese, infatti, sarà poi dedicato alle competizioni europee, visto che si giocheranno Europa League e Champions League. Diverso il discorso per la Serie B e la Lega Pro, che potranno chiudersi entro fine agosto. Il prossimo campionato presumibilmente dovrebbe ripartire tra fine settembre e inizio ottobre.

Il calendario della Serie A

Lukaku-Ospina, Inter-Napoli

La Serie A dovrebbe ripartire il 13 giugno. Giovedì ci sarà il vertice decisivo con il Governo e se la curva del contagio dovesse continuare a scendere, si va verso il semaforo verde definitivo. A quel punto dovrà essere stabilito il calendario definitivo. Nelle ultime ore, però, sta prendendo quota l’ipotesi di ripartire con le partite rinviate, in modo da portare tutte le squadre con lo stesso numero di partite disputate. L’Inter, dunque, sarà la prima big a scendere in campo e ospiterà allo stadio Meazza, a porte chiuse, la Sampdoria. Importante anche la sfida tra Atalanta e Sassuolo, con la Dea che potrebbe portarsi a più sei sulla Roma quinta. In programma anche Verona-Cagliari e Torino-Parma, fondamentali per la corsa ad un piazzamento europeo e per la salvezza. Da stabilire date e orari precisi, ma è probabile che la squadra di Antonio Conte chiuda il mini turno come posticipo. Dal 20 giugno, poi, si potrebbe ripartire con l’intera ventisettesima giornata. Una soluzione che verrebbe adottata anche in caso di nuova sospensione del campionato, in modo da ritrovarsi con tutte le squadre con lo stesso numero di partite.

Bocciata l’ipotesi play off e play out

Sembra sia stata bocciata sul nascere l’ipotesi relativa ai play off e ai play out. Gran parte dei club di Serie A sarebbe contraria al cambio di regolamento a stagione in corso. In caso di nuova sospensione del campionato, dunque, è probabile che venga cristallizzata la classifica. A quel punto bisognerà decidere solo se assegnare il titolo alla squadra in testa. Una problematica riguarda anche la discussione sulle squadre da coinvolgere per i play off scudetto, chi sostiene quattro squadre, chi sei, e sui play out per la retrocessione e anche qui la discussione riguarderebbe le squadre coinvolte.

Le ultime notizie sulla Serie A