Il campionato di Serie A si appresta a concludersi. Nel weekend si giocherà l’ultima giornata, anche se gran parte dei verdetti sono stati già emessi. La Juventus è campione d’Italia, mentre Brescia e Spal sono retrocesse in Serie B. C’è da vedere quale sarà la terza squadra a retrocedere nel campionato cadetto, con il Lecce terzultimo ad un punto dal Genoa quartultimo. Stabilito anche il quinto posto, occupato dalla Roma, e il sesto, occupato dal Milan. Più che altro bisognerà stabilire chi arriverà secondo, terzo e quarto con l’Inter, seconda, che sarà di scena a Bergamo contro l’Atalanta terza ad una lunghezze. La Lazio, quarta a pari punti con la Dea, scenderà in campo allo stadio San Paolo contro il Napoli. Intanto, però, si discute anche sul prossimo campionato, visto che c’è ancora incertezza su quando si tornerà in campo.

Serie A, no al 12 settembre

Inizialmente la data stabilita per l’inizio della Serie A sembrava fosse il 12 settembre. Nelle ultime ore, però, sembrano essere sorte complicazioni. La data, infatti, è troppo vicino agli impegni della Nazionale italiana, che giocherà il 4 e l’8 settembre. Una situazione che complicherebbe e influenzerebbe la preparazione delle squadre. Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, intervistato in occasione dei festeggiamenti per la promozione del Benevento nel massimo campionato italiano:

“A fine agosto si definiscono le competizioni internazionali. Il 30 ci sono le convocazioni della nazionale, il 4 c’è una partita e l’8 un’altra. Il 12 settembre inizia il campionato. Lo ritengo poco percorribile in questo momento”.

Cambio di format

Gravina, presidente FIGC

Serie A che potrebbe cambiare anche format. Si è tornati a parlare della possibilità di adottare i play off, proprio alla luce delle difficoltà sorte sulle date per l’inizio del nuovo campionato. Sulla questione Gravina si è così esposto:

“Il format può essere rivisto, ci confronteremo in maniera aperta. Ma siamo convinti che qualcosa si potrà fare. Ripartire il 19? Forse anche ottobre, se valutiamo attentamente la cadenza del nostro calendario. I playoff in Serie A? Mi piacerebbe ma non so se si andrà in quella direzione. Saremo chiamati a brevissimo a incastrare le giornate di campionato con quelle delle nostre nazionali e delle competizioni internazionali – ha spiegato -. Tutto questo partendo da una data ipotetica di fine settembre”.

Le ultime notizie sulla Serie A