Quella che sta per arrivare sarà una stagione particolare per il calcio italiano e internazionale. Alcuni provvedimenti, presi alla ripresa dopo il lockdown, sembra possano essere confermati anche in quest’annata, soprattutto in Serie A. Le cinque sostituzioni, infatti, dovrebbero essere adottate anche in questa stagione, visto che si giocherà quasi sempre ogni tre giorni. Si continua a discutere, invece, della riapertura degli stadi, che potrebbe avvenire, in maniera parziale, dopo la sosta per le Nazionali a ottobre.

Anticipi e posticipi 1a giornata Serie A

Serie A, nel mirino la riapertura degli stadi

Stadio Alberto Picco, Spezia

La Serie A preme per la riapertura, almeno parziale, degli stadi, così come sta succedendo in tutti gli altri principali campionati europei. Ieri c’è stato un vertice tra il numero uno della Figc, Gianluca Gravina, e il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e si è parlato anche di protocolli. Queste le parole rilasciate da parte del presidente della Federcalcio in conferenza:

Protocolli: “Ne abbiamo parlato con Conte. Oggi è prevista un’audizione del ministro Spadafora con il CTS per affrontare questo argomento. Il Premier mi è sembrato particolarmente sensibile e abbiamo visto anche il Ministro Speranza. Ci auguriamo di poter essere allineati in termini di tamponi al resto d’Europa. Alcuni atleti iniziano a essere preoccupati di questi metodi invasivi circa i tamponi. Bisogna alleggerire delle misure adottate in un momento diverso da questo”.

Questione stadi: “L’apertura degli stadi poi è un tema che abbiamo affrontato. Conte ha ascoltato le nostre proposte di apertura graduale ma che richiede una posticipazione rispetto all’attività scolastica. Ci sembra rispettoso accettare questa considerazione. La data di riferimento è l’avvio dell’anno scolastico. Ci aggiorneremo a brevissimo e mi è sembrata di vedere grande considerazione per il nostro progetto di riapertura degli stadi. Ora non vogliamo distrarre il governo italiano che ha nella scuola la sua priorità. Abbiamo avuto garanzia da Conte che ci sarà massima attenzione sulla riapertura”.

Confermate le cinque sostituzioni

esultanza Osimhen, Napoli

Serie A che sembra andare verso la riconferma delle cinque sostituzioni. Il provvedimento è stato preso dopo il lockdown visto che si giocava ogni tre giorni. A quanto pare sarà riconfermato dato che anche in quest’annata si giocherà spesso ogni tre giorni, soprattutto per quanto riguarda le squadre che parteciperanno alle competizioni europee. Queste le parole rilasciate da Gianluca Gravina:

“Ratificheremo la richiesta da parte della Serie A di effettuare le 5 sostituzioni anche per la stagione 20-21”.

La decisione della Lega di Serie A di comporre una Media Company: “Posso dire che sotto il profilo dell’impatto politico è un segnale molto positivo per il mondo del calcio”.

Le ultime notizie sulla Serie A