La ventesima giornata di Serie A, la prima del girone di ritorno, potrebbe essere cruciale per la corsa salvezza e per quella Champions. La Lazio, infatti, espugna Bergamo battendo l’Atalanta e torna in piena corsa per il quarto posto. Successi importanti anche per l’Udinese, che batte lo Spezia, e per il Genoa, che espugna lo Scida di Crotone, uscendo dalle zone calde. Pari alla Sardegna Arena tra Cagliari e Sassuolo. In serata successi importanti di Napoli e Roma, in casa contro Parma e Verona.

Serie A, successo cruciale della Lazio

Questi i risultati della ventesima giornata di Serie A:

Atalanta-Lazio 1-3: I biancocelesti passano grazie ai gol di Marusic al 3′, Correa al 51′, Pasalic la riapre al 79′ ma a chiuderla definitivamente è Muriqi all’81’. Con questo successo la squadra di Inzaghi sorpassa proprio i bergamaschi, salendo a 37 punti al quinto posto, alla pari con la Roma e a più uno sulla Dea.

Cagliari-Sassuolo 1-1: Grande amarezza per i rossoblu, che passano in vantaggio al 75′ con Joao Pedro ma al 94′ arriva il pari firmato Boga. Un punto che serve a poco alla squadra di Di Francesco, che resta in zona retrocessione al terzultimo posto con 15 punti, alla pari con il Torino quartultimo. Gli ospiti, invece, salgono a 31 punti, all’ottavo posto.

Gli altri match

Questi gli altri match di Serie A:

Spezia-Udinese 0-1: Lunch match della domenica deciso da un calcio di rigore di Rodrigo De Paul al 52′, con l’argentino che si fa anche espellere al 75′. I friulani salgono a 21 punti, a più tre sui prossimi avversari e a più sei sulla zona retrocessione.

Crotone-Genoa 0-3: Partita senza storia, con i grifoni che portano a casa i tre punti grazie ai gol realizzati da Destro al 24′ e al 51′ e da Czyborra al 29′. I padroni di casa restano in fondo alla classifica con 12 punti, a meno tre dal quartultimo posto, mentre i rossoblu risalgono la classifica salendo a quota 21, a più sei sul Cagliari terzultimo.

Napoli-Parma 2-0: Gara senza grandi emozioni decisa dalle reti di Elmas al 32′ e Politano all’82’. Un successo che permette agli azzurri di salire al quinto posto con 37 punti, a meno due dalla Juve quarta. I ducali, invece, restano al penultimo posto con 13 punti.

Roma-Verona 3-1: Gara senza storia e chiuso già nel primo tempo grazie alle reti di Mancini al 20′, Mkhitaryan al 22′ e di Mayoral al 29′, mentre il gol della bandiera è realizzato da Colley al 62′. I padroni di casa restano terzi in classifica con 40 punti, a più uno sulla Juve, a meno quattro dall’Inter e a meno sei dal Milan capolista. I gialloblu restano noni con 30 punti.

Le ultime notizie sulla Serie A