La Lega di Serie A quest’oggi si è riunita per discutere della ripresa del calcio in Italia. Manca sempre meno, visto che venerdì 12 giugno si giocherà la semifinale di ritorno di coppa Italia tra Juventus e Milan all’Allianz Stadium. Il giorno dopo saranno di scena Napoli e Inter allo stadio San Paolo. Il 17 è in programma la finale allo stadio Olimpico di Roma, mentre il campionato ripartirà nel week end del 20 e 21 giugno con i recuperi della venticinquesima giornata. Come pronosticato, cambia il regolamento con il passaggio alle cinque sostituzioni. Si giocherà ogni tre giorni e, dunque, sarà necessario cercare di centellinare le forze dove possibile.

Date e orari di tutte le partite di Serie A fino alla 35a giornata

Serie A, si alle cinque sostituzioni

esultanza gol Jankto, Sampdoria-Inter

La Lega di Serie A ha diramato un comunicato al termine dell’assemblea di quest’oggi in cui spiega il momentaneo cambio di regolamento per favorire la ripartenza del campionato:

“Il Consiglio Federale ha deliberato di consentire l’effettuazione di un numero massimo di cinque sostituzioni per ciascuna squadra nelle gare delle competizioni programmate fino al termine della stagione 2019/2020. Le suddette sostituzioni possono essere effettuate utilizzando al massimo tre interruzioni della gara, oltre all’intervallo previsto tra i due tempi di gioco, nonché, nell’eventualità di disputa dei tempi supplementari, una quarta interruzione, oltre a quelle previste tra la fine dei tempi regolamentari e l’inizio del primo tempo supplementare e tra l primo e il secondo tempo supplementare, solo nel caso in cui al termine dei tempi regolamentari siano stati sostituiti meno di cinque calciatori/calciatrici. Si precisa che, laddove le due squadre effettuino una sostituzione nello stesso momento, questa verrà considerata un’interruzione della gara utilizzata per le sostituzioni da entrambe le squadre“.

L’altra proposta

Non si è discusso solo delle sostituzioni. In Lega si è voluto parlare anche dell’eventuale nuova sospensione del campionato di Serie A. Bocciata l’ipotesi relativa ai play off e play out, che ha perso quota anche in Figc. Non scalda nemmeno l’alternativa algoritmo. Pronto un calcolo della media punti o, al massimo, della media punti ponderata casa/trasferta. Lo scudetto verrebbe assegnato solo in caso di titolo aritmetico arrivata sul campo, mentre la novità più grande riguarda le retrocessioni. L’assemblea ha votato per il blocco delle stesse a meno che l’aritmetica condanni già alcune squadre. La proposta verrà presentata in Consiglio Federale lunedì ma verrà con ogni probabilità bocciata. Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, si è detto sempre contrario a tale ipotesi.

Le ultime notizie sulla Serie A