Si sono da poco concluse altre due gare in programma per la sesta giornata di Serie A. Non sono mancate le sorprese, con il Sassuolo che, nonostante le tante assenze, è andato ad espugnare lo stadio San Paolo battendo il Napoli 2-0. Nell’altra sfida delle 18, importante successo della Roma, che batte la Fiorentina con lo stesso risultato allo stadio Olimpico. I giallorossi, ora, sono nuovamente in corsa per un piazzamento Champions dopo un inizio difficile.

Serie A, il Sassuolo espugna il San Paolo

Va al Sassuolo lo scontro diretto per il ruolo di vice Milan, capolista della Serie A, contro il Napoli. Gli emiliani sono arrivati allo stadio San Paolo falcidiati dalle assenze, su tutte quelle di Caputo, Berardi e Djuricic. Nonostante ciò, sono riusciti ad espugnare un campo ostico per 2-0. Succede tutto nella ripresa, con Di Lorenzo che entra in ritardo su Raspadori e procura un calcio di rigore che Manuel Locatelli non sbaglia al 59′. Nel finale, poi, succede di tutto con un gol annullato a Manolas e un episodio dubbio su Osimhen. Al 95′, però, la squadra di De Zerbi chiude i discorsi con una grande azione personale di Maxime Lopez. Con questa vittoria i neroverdi salgono a 14 punti, a meno due dal Milan capolista. I partenopei, invece, restano a quota 11 punti, superati dall’Atalanta e dalla Juventus e raggiunti da Roma e Inter.

Vince la Roma

Vince anche la Roma, che torna in corsa per la zona Champions. I giallorossi agganciano Napoli e Inter a quota 11 punti al quinto posto, a meno uno da Juventus e Atalanta. Allo stadio Olimpico finisce 2-0 contro la Fiorentina in una partita letteralmente dominata dagli uomini di Fonseca, che creano tanto. Il vantaggio arriva nel primo tempo con Leonardo Spinazzola al 12′. Per il raddoppio, invece, bisogna attendere la ripresa, con la rete messa a segno da Pedro al 70′ dopo una grande azione di Mhitaryan, il migliore in campo. I viola restano a 7 punti e ora la posizione del tecnico Iachini potrebbe essere nuovamente in discussione.

Le ultime notizie sulla Serie A