La Sampdoria si prepara a tornare in campo nel fine settimana per sfidare il Milan negli ottavi di finale di Coppa Italia. Un appuntamento molto importante in casa blucerchiata, che i tifosi stanno “caricando” al massimo nell’intento di riempire il Ferraris sabato prossimo alle ore 18:00. Nel frattempo però a tenere banco sono anche le voci e i rumors di mercato che giornalmente fuoriescono sui vari media. E per fare un punto della situazione, l’avv. Antonio Romei, entrato a far parte del consiglio di Ammininistrazione della Samp come vicepresidente, ne ha parlato ai microfoni de Il Secolo XIX. Partendo dal 2019 che si aspetta di vedere:

“Il 2018 è stato positivo. Bisogna proseguire così. La classifica va sempre guardata. Quando sei dentro a un bel gioco, bisogna battersi per restarci. Lo possiamo urlare, no alla flessione. Nelle precedenti 4 stagioni della gestione Ferrero il ritorno è sempre stato peggiore dell’andata. Per la statistica, le possibilità di cambiare registro sono alte”.

Romei sul calciomercato, obiettivo Gabbiadini

Manolo Gabbiadini

Negli ultimi giorni la Sampdoria viene data fortemente interessata a Manolo Gabbiadini, in uscita dal Southampton. Ma non solo, perché i gioielli in casa blucerchiata non mancano e bisogna avere occhi anche per il mercato in uscita. Romei ha parlato di tutti questi temi:

“Si dice che quello invernale sia un mercato di riparazione, noi abbiamo poco da riparare. Semmai proveremo a cogliere opportunità. Osti e Sabatini sono al lavoro. Jankto e Defrel? Sono pedine importanti. Nel primo anno con Giampaolo bisogna mettere in conto l’adattamento. Il gruppo ha valori forti, chi ha giocato meno deve trasformare la delusione in positività. E se qualcuno è davvero scontento, lo dica. Ma non credo ci sia. Tonelli? Parleremo con il Napoli, per capire se ci sono i presupposti giusti per acquistarlo o meno. Noi siamo contenti di lui. Gabbiadini? Fortissimo. E’ un nome che gira, come altri. Ma squadra e tifosi non devono distrarsi”.

Romei sul VAR e Giampaolo

Marco Giampaolo – Sampdoria

Infine il numero due di Corte Lambruschini ha dedicato qualche battuta sulle polemiche per il VAR e sul tecnico Marco Giampaolo. “Siamo assolutamente favorevoli al Var, purchè non diventi un’applicazione della moviola. Pensiamo sia fondamentale arrivare a un’uniformità di giudizio e vorrei un Var solo a chiamata da parte delle squadre: il fuorigioco di Saponara chi l’ha visto?

Giampaolo? Il mister è molto affezionato al mondo Samp. Dipendesse solo da noi, andremmo avanti con lui per molto tempo. Talebano? No, pensiamo sia coerente, è diverso”.

LE ULTIME NOTIZIE SULLA SAMPDORIA