La Sampdoria è stato uno dei club più colpiti dall’emergenza Coronavirus. Molti, tra giocatori e staff, sono risultati positivi al test del Covid 19. I blucerchiati, però, hanno rassicurato tutti sulle loro condizioni. In attesa di conoscere se si concluderà il campionato, si comincia ad ipotizzare anche la possibile sospensione definitiva. Anche il patron della Samp, Massimo Ferrero, infatti, ha sottolineato come si sia propensi alla cristallizzazione dell’attuale classifica.

Gravina sul futuro della Serie A

Sampdoria, parla Ferrero

Massimo Ferrero - presidente Sampdoria

Il patron della Sampdoria, Massimo Ferrero, intervistato ai microfoni di Radio Anch’io Sport, ha parlato del campionato italiano e dello stop per l’emergenza Coronavirus:

“Facciamo un’ipotesi, ci danno un mese di preparazione dal 4 aprile, arriviamo al 4 maggio: dovremo fare dodici partite. Arriviamo ad agosto. Che succede col campionato successivo? E con gli Europei? Li abbiamo spostati e va bene questo modo di essere, va bene credere di ripartire, ma poi dobbiamo fare altre otto settimane di stop per gli Europei. Cominciamo a parlare del dopo, non del prima. Si deve proseguire con queste posizioni, così come stiamo. Questa è la direzione da prendere se vogliamo fare l’Europeo. Scudetto? So che Lotito mi odierà ma così è la vita. La prima è la Juve? Finisce così”.

Le condizioni dei tesserati

esultanza gol Gabbiadini, Genoa-Sampdoria

La Sampdoria è stato uno dei club maggiormente colpiti dal Coronavirus. Il patron dei blucerchiati, Massimo Ferrero, ha voluto rassicurare tutti sulle condizioni dei tesserati. La società, infatti, ha deciso di non dare più notizie nello specifico su possibili casi di positività:

“I miei ragazzi stanno bene. Ripartire? Qui parlano tutti, ma quando si ricomincerà nessuno sa niente. C’è gente che muore, combattiamo una guerra che non si vede e parliamo di calcio? Ancora parliamo di calcio?”.

Le ultime notizie sulla Sampdoria