Il Roland Garros 2019 ha ripreso la sua marcia dopo la pioggia che si è presa la scena nella giornata di mercoledì. E dopo aver scoperto la prima semifinale tra Federer e Nadal (nel pomeriggio/sera di martedì scorso), il tabellone maschile ha giocato quest’oggi i restanti due quarti di finale. E la seconda semifinale vedrà affrontarsi venerdì pomeriggio Novak Djokovic (7-5, 6-2, 6-2 a Zverev) e Dominic Thiem (6-2, 6-4, 6-2 a Khachanov).

Djokovic batte Zverev

La partita inizia con un Zverev molto aggressivo e capace di mettere in difficoltà Djokovic. Infatti il serbo è costretto a salvare diverse palle break, prima di cedere il servizio nel nono gioco. Dunque il tedesco va a servie per il primo set, ma subisce a sua volta la reazione del numero uno del mondo che, con un paio di scambi molto lunghi, risale sul 5-5. Ma Djokovic non si ferma, innalza il livello di gioco e con un altro allungo si porta sul 7-5, con Zverev che commette un ‘sanguinoso’ doppio fallo sul set point.

Un tallone d’Achille che Zverev si porta avanti e al quale finisce per pagare dazio anche nel secondo set. Infatti un altro doppio fallo sul 30-40 del secondo game fa volare Djokovic sul 2-0 e avanti di un break. Per il tedesco le cose si mettono malissimo e sul 5-2 l’ennesimo doppio fallo mette fine al secondo parziale per il 6-2. Il terzo parziale vede lo stesso andamento, Djokovic allunga subito sul 4-2 e la partita è praticamente finita, quando il serbo si salva anche da 15-40 nel settimo gioco. Finisce 6-2 e serbo in semifinale.

Thiem ‘facile’ contro Khachanov

Nell’altra sfida in programma per i quarti di finale maschili, sul Suzanne Lenglen, si sono affrontati l’austriaco Dominic Thiem e il russo Karen Khachanov. Il primo set non ha avuto molto storia, con Thiem in grande controllo e avanti di due break per il 6-2 finale.

Nel secondo set Khachanov prova a stare in partita di più, ma sul 4-4 Thiem effettua l’allungo decisivo per andare a servire e portarsi sul 2-0. Qualche patema d’animo sul 40-40, ma l’austriaco non trema e con due ottime prime di servizio, chiude 6-4. Nel terzo set la musica non cambia e sul 2-2 arriva l’ennesimo break di Thiem, portandosi poi sul 4-2 e a due game dalla semifinale. Il russo ‘molla’ definitivamente e l’austriaco chiude ancora per 6-2.

DATE, CALENDARIO E TABELLONI ROLAND GARROS 2019