Vista la sosta forzata per l’emergenza Coronavirus, che ha portato allo stop di tutti i campionati e le competizioni europee, i vari club stanno cominciando a progettare la prossima stagione. Tra questi c’è il Real Madrid, che potrebbe attuare una piccola rivoluzione. I blancos, infatti, vorrebbero abbassare il tetto ingaggi andando a cedere quei giocatori che non sono al centro del progetto. Tra questi c’è Gareth Bale, già vicino alla cessione la scorsa estate.

Real Madrid su Haaland

Real Madrid, dubbi su Bale

Uno dei giocatori su cui ci sono dubbi per il futuro tra le fila del Real Madrid è Gareth Bale. L’esterno gallese è stato vicino alla cessione già la scorsa estate, quando fu ad un passo dallo Jiangsu Suning. A far saltare tutto in extremis fu il patron del Real, Florentino Perez, condizionato anche dai rumors che volevano il giocatore in orbita Inter. In questa stagione, però, il classe 1989 non ha trovato tantissimo spazio. Solo 14 le presenze in Liga, di cui molte partendo dalla panchina, realizzando due reti e collezionando due assist. I rapporti con il tecnico dei blancos, Zinedine Zidane, non sono ottimi e non sono mancate le scintille nel corso di quest’annata. L’ingaggio percepito, da oltre 14 milioni di euro a stagione, non fanno altro che alimentare i rumors su una sua possibile partenza.

La volontà di Bale

Bale - Attaccante del Real Madrid

Dopo essere stato vicino alla cessione la scorsa estate, però, Gareth Bale sembra aver cambiato idea. L’esterno gallese, infatti, vuole restare al Real Madrid. In Europa, d’altronde, difficilmente qualche club potrebbe garantirgli lo stipendio percepito in Spagna. A svelare la sua volontà è stato un membro dell’entourage dell’ex Tottenham, intervistato ai microfoni di AS:

“L’idea di Gareth, ora più che mai, è quella di terminare il suo contratto col Real fino al 2022. Dove sta meglio che in Spagna?”.

Le ultime notizie sul Real Madrid