A Dimaro è cominciata ufficialmente la stagione del Napoli. Rosa ancora ridotta all’osso per le tante assenze, legate alla coppa America e alla coppa d’Africa. Inoltre gli azzurri stanno lavorando sul mercato per regalare al proprio tecnico, Carlo Ancelotti, i rinforzi richiesti. Il primo grande colpo è stato chiuso in difesa con l’arrivo dalla Roma di Kostas Manolas. Il greco sostituisce Raul Albiol, ceduto ufficialmente al Villarreal.

Le avversarie del Napoli

Carlo Ancelotti ha parlato in conferenza stampa quest’oggi, sottolineando il fatto che Juventus ed Inter siano le principali rivali:

“Dobbiamo compararci con Juve e Inter, hanno cambiato allenatori, il Napoli non ha cambiato e ci saranno meno novità. Sarà un Napoli in linea con l’anno scorso, ma vogliamo fare meglio. a mio parere non è stato fatto tutto quello che era nelle nostre possibilità. Il rammarico è per la seconda parte della stagione, ma poi nel finale abbiamo avuto sensazioni positive, soprattutto con l’Inter, e vogliamo ripartire da lì. Sarà un Napoli migliore, con meno incognite, con un gioco collaudato, senza grosse novità tattiche”.

Napoli da scudetto: “Dobbiamo essere competitivi e proveremo ad alzare l’asticella, quindi vincere qualcosa”.

Su Conte e Sarri: “Sono contento del ritorno di Conte. La Juve sarà la squadra da battere, ma l’Inter vuole essere competitiva e renderà più incerto il campionato. Sarà un problema in più, investirà molto. Sarri? Nessuno se lo aspettava alla Juve, capisco i tifosi dispiaciuti ma questo è il professionismo”.

Le voci di mercato

Ancelotti ha parlato anche dei nomi accostati al Napoli in questa sessione di mercato, soffermandosi su Kostas Manolas:

James Rodriguez: “La qualità del gioco è alla base della nostra idea, anche perché la squadra ha sempre giocato un calcio di qualità e continueremo. James è un giocatore che conosco bene, mette tanta qualità, purtroppo al momento non è un giocatore del Napoli, magari non lo sarà mai o lo sarà e parleremo quando lo sarà. Non voglio colleghi scontenti, perché io non parlo di altri giocatori. Valutiamo tante opportunità perché la società vuole migliorare la qualità della rosa. Ci sono tante opportunità, poi ci sono le possibilità maggiori per uno rispetto ad un altro. Io non ho dato l’ok per la cessione di nessuno, il club vuole tenere i migliori, poi alcuni di questi magari vorranno cambiare aria e valuteremo le occasioni. Nient’altro”.

Le qualità di Manolas: “Va fatto un ringraziamento ad Albiol, ha fatto un periodo importante qui, un grande professionista. Arriva uno dei giocatori migliori sul mercato in quella posizione, è un grande centrale, sarà una coppia formidabile che ci permetterà di essere più aggressivi e offensivi con una linea più alta e tenere anche l’uno contro uno”.

Su Icardi: “Icardi è un ottimo giocatore, apprezzato da tutti, non solo da noi. E’ già importante l’accostamento, ma tutti sono ottimi giocatori quelli che ci avete accostato.  Lozano, Rodrigo, non avete fatto quello di Ronaldo perchè non è sul mercato”.

Centravanti come obiettivo: “Noi abbiamo come centravanti Mertens, che ha fatto molto bene, e un altro come Milik che ha fatto bene, gol, non con continuità ma veniva da due anni fermo e all’inizio ha giocato a singhiozzo ma ha segnato 20 gol senza rigori. Non mi focalizzerei su un profilo d’area, ma uno che migliora la qualità della rosa”.

Le ultime notizie sul Napoli