La Francia ha deciso di dire stop al calcio. Il Coronavirus ha portato all’interruzione di praticamente tutti i campionati. Il primo a fermarsi è stato quello di Serie A e subito dopo sono arrivati gli stop a Premier League, Ligue 1, Liga e Bundesliga. Ligue 1 che, però, non ripartirà rispetto a quello che stanno cercando di fare tutti gli altri principali campionati. La Francia, infatti, ha deciso di accodarsi a Belgio e Olanda, rimandando ogni discorso a settembre e mettendo la parola fine all’attuale campionato. Bisognerà vedere se verrà assegnato il titolo al Psg o se si procederà solo all’assegnazione dei posti europei.

Stop alla Ligue 1

La Francia si accoda a Belgio e Olanda e dice stop alla Ligue 1 e tutti i campionati nazionali. Una decisione ufficializzata dal Governo francese nella giornata di oggi. Ad annunciarlo è stato il primo ministro, Edouard Philippe, che ha evidenziato le misure che verranno prese per contrastare la diffusione del Coronavirus:

“Le grandi manifestazioni sportive e culturali, tutti gli eventi che riuniranno più di 5mila partecipanti e che devono essere organizzati in anticipo non potranno avere luogo fino a settembre. La stagione 2019-20 di calcio non potrà riprendere”.

La posizione dell’Assocalciatori

esultanza Tousart, Lione-Juventus

L’Assocalciatori ha accolto positivamente la scelta da parte del Governo di sospendere definitivamente la Ligue 1. Philippe Piat, presidente dell’UNFP (l’Assocalciatori francese), ai microfoni di RMC Sport, ha anche evidenziato una problematica importante. Queste le sue parole:

“Siamo sempre stati molto scettici sul recupero. Abbiamo detto più volte che sembrava complicato e ora ci sentiamo quindi rassicurati per i nostri giocatori. Adesso inizieremo a esaminare una nuova questione problematica: come riprenderà la prossima stagione?”.

Le ultime notizie sulla Ligue 1