La Lazio volta definitivamente pagina dopo l’addio di Simone Inzaghi, che ha deciso di accasarsi all’Inter nonostante avesse trovato l’intesa di massima per il rinnovo. La scelta dei biancocelesti è caduta sull’ex allenatore di Napoli, Chelsea e Juventus, Maurizio Sarri. Sarà il tecnico toscano a provare a riportare il club di Claudio Lotito in Champions League dopo un’annata decisamente deludente, che ha visto la squadra chiudere al sesto posto in classifica.

Lazio, ufficializzato Sarri

La Lazio ha ufficializzato nella giornata di oggi l’arrivo di Maurizio Sarri attraverso i propri canali social. Prima del comunicato, però, il club biancoceleste si è divertito a lanciare dei segnali e degli indizi che facevano capire come ormai fosse stata trovata l’intesa di massima. “La S.S. Lazio annuncia che Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della prima squadra“, il comunicato della società biancoceleste.

Poco dopo è arrivato anche il messaggio del patron, Claudio Lotito, intercettato ai microfoni di Adkronos: “Abbiamo portato a termine gli impegni presi, con un allenatore che consentisse alla società di poter sviluppare e raggiungere gli obiettivi, in linea con le potenzialità e le ambizioni della società“.

Le cifre

Maurizio Sarri, Juventus

Maurizio Sarri ha firmato un contratto biennale, fino a giugno 2023, con la Lazio, con opzione per il terzo anno, a 3 milioni di euro a stagione. Il tecnico toscano ha incontrato il club biancoceleste verso fine maggio e, dunque, la trattativa è stata abbastanza spedita. L’accelerazione definitiva è arrivata una volta che la Juventus ha deciso di pagare la penale da 3,5 milioni di euro all’allenatore per risolvere il suo contratto. L’obiettivo, ora, sarà tornare in Champions League o, quantomeno, giocarsi un piazzamento tra le prime 4. L’ultima annata è stata abbastanza negativa, con un sesto posto abbastanza anonimo.

Le ultime notizie sulla Lazio