Luis Alberto è stato sicuramente uno dei grandi protagonisti del campionato disputato dalla Lazio fino alla sosta forzata. Il fantasista spagnolo ha fatto la differenza sia dal punto di vista finalizzativo che dal punto di vista degli assist. Il tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, ha saputo valorizzarlo al meglio in un nuovo ruolo, dandogli libertà di azione in mezzo al campo. Partendo da mezzala, infatti, spesso e volentieri andava a giocare alle spalle del tandem d’attacco composto da Correa e Ciro Immobile.

Lotito sfida la Juventus

La Lazio blinda Luis Alberto

La Lazio è pronta a blindare definitivamente Luis Alberto. Le prestazioni del fantasista spagnolo hanno fatto la differenza. In 25 presenze di Serie A il giocatore ha realizzato 4 reti e collezionato 13 assist, tornando sui livelli visti due anni fa. Inevitabile che il classe 1992 attirasse nuovamente l’attenzione dei top club europei. In particolar modo in Spagna si parlava del forte interesse del Siviglia negli scorsi anni ma negli ultimi mesi anche il Real Madrid stava pensando allo spagnolo. I biancocelesti stanno lavorando da qualche mese al rinnovo di contratto, che sarebbe ad un passo dalla fumata bianca. L’attuale accordo scade a giugno 2022 ed è probabile che possa esserci un prolungamento di due stagioni, fino a giugno 2024, a oltre 4 milioni di euro a stagione più bonus. Operazione che lo renderebbe il giocatore più pagato in rosa, in attesa del rinnovo anche di Ciro Immobile, centravanti che Lotito vuole blindare così come lo stesso Luis Alberto.

L’ammissione dell’entourage

Allan-Luis Alberto, Lazio-Napoli

Miguel Alfaro, uno dei rappresentati della You First Sport, che cura gli interessi anche di Luis Alberto, ha parlato del possibile rinnovo con la Lazio. Queste le sue parole, rilasciate ai microfoni de Il Corriere dello Sport:

Rinnovo di Luis Alberto: “Il rinnovo di Luis Alberto con la Lazio è vicino. Ovviamente ci rivedremo quando potremo di nuovo trattare temi del genere. Sono costantemente in contatto con loro, sanno che Luis è un giocatore fondamentale, è diventato un top difficile da sostituire. È normale che attiri interesse, quando si sono verificate alcune situazioni ne abbiamo parlato con il club capitolino”.

Su Jony: “Ha firmato per 4 anni. Dopo un periodo di adattamento, si sta trovando bene. Pensa allo Scudetto e alla possibilità di giocare la Champions. Ha giocato il triplo dei minuti di Luis Alberto nella prima stagione. I problemi con il Malaga? Era nei diritti del giocatore accettare un’altra offerta”.

Le ultime notizie sulla Lazio