La Juventus vuole chiudere al meglio l’anno solare 2018, magari con l’ennesima vittoria del suo campionato. Sabato alle ore 12:30 a sfidarl ci sarà la Sampdoria di Marco Giampaolo, con i blucerchiati in forma e reduci da sei risultati utili consecutivi, di cui tre vittorie di fila contro Parma, Empoli e Chievo. I bianconeri invece sono reduci dal 2-2 di Bergamo contro l’Atalanta e vogliono tornare al successo per toccare quota 53 punti alla fine del girone di andata.

Conferenza stampa Allegri pre Juve-Samp

Allegri e Bonucci – Juventus

In conferenza stampa il tecnico Massimiliano Allegri è partito affrontando il tema razzismo: “Non ci si deve fermare. Solo l’ordine pubblico può sospendere una partita. Detto questo, non tollero nessuna forma di razzismo né di insulto verso le tragedie e i morti. Bisogna educare i bambini, entrare nelle scuole. Lo sport e il calcio sono educativi, ma è un percorso da fare tutti insieme. Altrimenti diciamo cose che poi in pochi giorni ci dimentichiamo. Le nostre interviste sono pesanti e hanno influenza sulla gente, quindi siamo chiamati a essere responsabili, per evitare esasperazioni. Dispiace, perché il 26 negli stadi c’erano tanti bambini, che sono il futuro dell’Italia. Sono loro che vanno educati”.

Poi Allegri rincara la dose: “Lo ripeto per l’ennesima volta, in Italia purtroppo abbiamo perso l’educazione e il rispetto. E non è una questione estesa solo al calcio. Per migliorare bisogna entrare nelle scuole, lo sport è molto educativo ed entrare nelle scuole farebbe bene: su 100, magari 70 o 80 li instradi bene. Le nostre parole sono importanti, dobbiamo essere responsabili ed usare un pizzico di intelligenza per non aumentare l’esasperazione. Sono a disposizione per trasmettere un po’ di educazione ai bambini”.

Formazione anti Samp, dentro Rugani e forse Spinazzola

Esultanza Juventus

Passando al campo e al match contro la Sampdoria, Allegri ha dichiarato: ”
Matuidi aveva un’influenza e l’avevo lasciato a casa per la partita di Bergamo, Benatia aveva una leggera infiammazione, niente di che, sono tutti a disposizione e rientra anche Bernardeschi. Abbiamo una partita difficile, la Sampdoria è in un grande momento, è addirittura in lotta per la Champions League, ma noi dobbiamo portare a casa i tre punti, chiudere bene l’anno, fare un bel balzo in avanti e fare le vacanze serene. Bisognerà tirare fuori le ultime energie prima della sosta e ci vorrà anche lo stadio che spinga la squadra. Ci sarà bisogno dei tifosi più che mai, in modo sempre corretto”.

Formazione anti Samp? Mercoledì doveva giocare Benatia, ma lui non stava bene e ho fatto giocare Bonucci perché mancando Pjanic avevo bisogno di un po’ di piedi dietro. Contro la Samp gioca Rugani. Possibile debutto di Spinazzola? Il dubbio tra lui e Alex Sandro c’è. O partirà dall’inizio o farà uno spezzone, ma sta bene e sono contento di quello che sta facendo.”

LE ULTIME NOTIZIE SULLA JUVENTUS