L’Italia ha visto rinviato al prossimo anno Euro 2020. Gli azzurri si stavano preparando ed erano sicuramente tra le Nazionali favorite ad arrivare fino in fondo alla competizione. Tanti i talenti esplosi in questa stagione, anche se uno non avrebbe potuto partecipare. Si tratta di Nicolò Zaniolo, infortunatosi gravemente al ginocchio. Il centrocampista della Roma tornerà a disposizione il prossimo anno. Nella tragedia relativa al Coronavirus, dunque, c’è una piccola buona notizia per il commissario tecnico, Roberto Mancini.

Italia, Mancini e l’emergenza

Mancini, allenatore Italia

Il commissario tecnico della Nazionale italiana, Roberto Mancini, ha parlato dell’emergenza relativa al Coronavirus al noto programma, Un giorno da pecora. Queste le sue parole:

Sulla situazione: “Mi fa molto effetto vedere quello che sta accadendo, le molte persone che vengono a mancare ai propri cari, è terribile quello che sta accadendo. È un dispiacere che non si possa giocare ma se si risolve questa situazione si può anche andare a giocare a giugno”.

Europei rinviati: “Era un momento in cui ci stavamo preparando per gli Europei, studiavamo gli avversari, ora continuo a vedere delle cose per lavoro ma leggo anche un po’, faccio un’ora di corsa sul tapis roulant o sulla cyclette”.

Euro 2020 rinviato

I dubbi di Mancini

Il ct dell’Italia ha espresso anche i suoi dubbi su due argomenti:

La ripresa degli allenamenti: “Non so tutte le situazioni, è un po’ difficile, i giocatori avranno bisogno di allenamento prima di ricominciare a giocare. Ci sono squadre che sono state fermate da molto tempo, ma si può riprendere da una situazione anomala che nessuno ha mai vissuto. Se poi si dovessero recuperare le partite, saranno veramente ravvicinate”.

Taglio stipendio: “Non lo so. Qui bisogna vedere, il calcio si è fermato ma, a meno che non si possa ricominciare per i prossimi sei mesi, allora il discorso sarebbe diverso, i giocatori, anziché fermarsi a metà maggio, smetteranno a luglio. I mesi che non hanno giocato li recupereranno dopo. La speranza è che questo virus scompaia in fretta, poi ci vorrà un pò di tempo. Non ho idea, forse dopo si giocherà a porte chiuse. È difficile fare previsioni”.

Le ultime notizie sull’Italia