Neanche il tempo di godersi uno scudetto vinto dopo undici anni di attesa, che in casa Inter bisogna far fronte ad un vero e proprio terremoto. Ieri, infatti, è arrivato l’annuncio ufficiale del divorzio da Antonio Conte, senza neanche il tanto atteso vertice con il presidente, Steven Zhang. All’ormai ex tecnico nerazzurro, per la risoluzione consensuale del contratto è andata anche una buonuscita da 7 milioni di euro e ora bisognerà vedere chi raccoglierà la sua eredità.

Inter, ufficiale l’addio di Conte

In casa Inter clamoroso terremoto con l’addio inaspettato di Antonio Conte. Inaspettato in quanto si attendeva prima il vertice con il presidente, Steven Zhang, che non ci sarà mai. Questo il comunicato ufficiale diramato ieri dalla società nerazzurra:

“FC Internazionale Milano comunica di aver trovato l’accordo per la risoluzione consensuale del contratto con l’allenatore Antonio Conte. Tutto il Club desidera ringraziare Antonio per lo straordinario lavoro svolto, culminato con la conquista del diciannovesimo Scudetto. Antonio Conte rimarrà per sempre nella storia del nostro Club”.

Simone Inzaghi ‘tradisce’ la Lazio

Comincia ora il toto allenatore per la panchina dell’Inter. Dopo quanto successo nella serata di mercoledì, sembrava tramontata la pista che portava a Simone Inzaghi, vicino al rinnovo con la Lazio dopo il summit con Tare e Lotito. Già svanita anche quella che portava a Massimiliano Allegri, ad un passo dalla Juventus. In pole position sembrava esserci Maurizio Sarri, ma prima di affondare il colpo si doveva attendere fine mese. Entro inizio giugno, infatti, la Juventus dovrà pagare una penale da 2,5 milioni di euro in caso di mancato rinnovo per un’altra stagione rispetto al contratto in scadenza. E l’ex allenatore di Napoli e Juve sembrava essere il profilo ideale per continuare il lavoro avviato da Antonio Conte. Per lui è pronto un contratto triennale, fino a giugno 2024, a 5 milioni di euro a stagione più bonus.

AGGIORNAMENTO ORE 20:00: Tramonta la pista Sarri per motivi tecnico tattici, l’Inter è andata a chiudere per Simone Inzaghi, con l’annuncio ufficiale in arrivo nelle prossime ore, con lo stipendio che dovrebbe essere di 4 milioni di euro a stagione più bonus, per un biennale con opzione sul terzo.

Le ultime notizie sull’Inter