Inter, Skriniar: ‘Con la Roma bisogna vincere. Meritiamo di stare in alto’

    Il centrale slovacco ha parlato della sfida imminente contro i giallorossi e del confronto con Walter Samuel, soffermandosi anche sul rapporto con De Vrij

    12
    Dove vedere in TV Inter-Barcellona: c’è la diretta in chiaro su Rai 1?

    Uno dei simboli dell’Inter degli ultimi due anni è sicuramente il centrale slovacco, Milan Skriniar. Arrivato dalla Sampdoria per 10 milioni di euro più il cartellino di Caprari, valutato 15 milioni, il giocatore ha sorpreso tutti non subendo il contraccolpo per il salto nel calcio che conta. Dopo un’annata da grande protagonista Skriniar si è confermato anche in quest’annata. In Champions League ha tenuto testa ad avversari del calibro di Luis Suarez e Harry Kane e le sue prestazioni hanno attirato l’attenzione dei top club europei. L’Inter, però, ha deciso di blindarlo rifiutando le maxi offerte di Manchester City e Manchester United. Il centrale slovacco è ad un passo dal rinnovo e potrebbe essere lui il prossimo capitano nerazzurro.

    Marotta sul futuro di Icardi e Spalletti

    Inter, la carica di Skriniar

    Il centrale slovacco, Milan Skriniar, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Sky Sport. Questi tutti i temi trattati dal difensore dell’Inter:

    La sfida contro la Roma: “Abbiamo una partita importantissima davanti, bisogna vincere assolutamente. Se vinciamo andiamo a +9 dalla Roma e sarà ancora meglio. Anche il Milan ha perso tanti punti anche se adesso si sono ripresi. Noi abbiamo sbagliato la partita in casa contro la Lazio, si poteva vincere anche contro l’Atalanta. Ma questo è il passato e dobbiamo guardare avanti. Dzeko è un attaccante forte, lo dico sempre. Fisicamente forte, ha un grande tiro, dobbiamo stare attenti e concentrati. Do sempre il massimo quando scendo in campo, siamo tutti uniti. Dobbiamo far vedere che siamo squadra, che siamo un gruppo forte di uomini forti”.

    Corsa Champions e paragoni

    Sulla corsa Champions: “L’obiettivo è quello di raggiungere la prossima Champions League, poi la speranza è quella di migliorare la posizione dello scorso anno, c’è qualche possibilità di arrivare secondi, manca ancora lo scontro diretto con il Napoli. L’Inter merita di stare in alto”.

    Il rapporto con De Vrij: “Ci troviamo bene, andiamo d’accordo e siamo compagni di stanza”.

    Il paragone con Samuel: “Era un muro, mi fa piacere e mi dà fiducia. E’ un riferimento per me”.

    Le ultime notizie sull’Inter