L’Inter caratterizzerà sicuramente la prossima sessione di calciomercato. I nerazzurri hanno tante situazioni in sospeso, sia per quanto riguarda le operazioni in entrata, sia per quanto riguarda quelle in uscita. Una di queste cessioni potrebbe riguardare Ivan Perisic. L’esterno croato è in prestito al Bayern Monaco con diritto di riscatto fissato a 25 milioni di euro. Fino a qualche settimana fa i bavaresi sembravano pronti ad acquistarlo a titolo definitivo ma l’emergenza relativa al Coronavirus avrebbe bloccato tutto.

Possibile cessione per Godin

Inter, incognita Perisic

Dopo essere stato messo sul mercato dall’Inter, Ivan Perisic è stato acquistato dal Bayern Monaco a metà agosto. I bavaresi hanno puntato sull’esterno croato dopo che è saltata la trattativa che portava a Leroy Sané. Per questo motivo il club ha deciso di puntare sull’esterno croato, che si sposava alla perfezione con il 4-2-3-1. Fortemente voluto da Kovac, nonostante l’esonero di quest’ultimo, il classe 1989 è riuscito a ritagliarsi un ruolo importante anche agli ordini del nuovo tecnico, Flick. Questo prima di subire un grave infortunio alla caviglia, che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco negli ultimi due anni. Quindici le partite disputate nel campionato tedesco, mettendo a segno quattro reti e collezionando tre assist. Sei, invece, le presenze in Champions League, a dimostrazione come il croato abbia goduto di grande fiducia anche in campo internazionale. Proprio per questo motivo sembrava che i tedeschi avessero deciso di trattare il suo acquisto a titolo definitivo al termine di questa stagione.

Il Bayern Monaco blocca tutto

esultanza Perisic, Bayern Monaco

Come detto, il Bayern Monaco sembrava intenzionato a riscattare Ivan Perisic dall’Inter. Operazione complessiva da 25 milioni di euro tra prestito oneroso e riscatto. I bavaresi, però, a causa dell’emergenza Coronavirus che ha colpito il mondo intero, hanno deciso di bloccare tutte le trattative. A confermarlo il CEO del Bayern, Rumenigge, intervistato ai microfoni di TMZ:

“Nessuno oggi sa esattamente come la crisi cambierà il calcio nelle prossime settimane e nei prossimi mesi. Per questo motivo abbiamo deciso di interrompere tutti i discorsi per i nuovi possibili acquisti. Ma posso già prevedere oggi che gli ingaggi dei giocatori e le cifre dei trasferimenti verranno rivalutati dai club in Europa”.

Le ultime notizie sull’Inter