Il tormentone di mercato nell’ultima sessione di calciomercato, a gennaio, è stato sicuramente quello relativo il possibile addio di Ivan Perisic all’Inter. L’esterno croato non ha mai nascosto la volontà di fare un’esperienza in Premier League e negli ultimi giorni di gennaio sembrava che questo potesse diventare realtà. Su di lui c’era il forte interesse dell’Arsenal, che ha fatto un’offerta importante all’entourage del giocatore, non accontentando le richieste dell’Inter. I Gunners, infatti, sono arrivati ad offrire un prestito oneroso da 5 milioni di euro con diritto di riscatto fissato a 40 milioni. La società nerazzurra, però, non si è mai smossa dalla richiesta iniziale di una cessione a titolo definitivo o, al massimo, in prestito con obbligo di riscatto.

Perisic vuole riprendersi l’Inter

L’intenzione di Ivan Perisic ora è quella di riprendersi l’Inter. Nonostante i fischi ricevuti durante il match contro il Bologna, l’esterno croato è stato sicuramente tra i pochi a salvarsi. Il giocatore ha offerto una prova di grande sacrificio e volontà, aiutando molto sia in fase difensiva che in fase propositiva. Il rapporto, dunque, andrà avanti fino a giugno, quando poi la cessione sembra quasi scontata. Il futuro di Perisic potrebbe essere in Premier League, con l’Arsenal che potrebbe farsi nuovamente sotto e stavolta per acquistare il croato a titolo definitivo, o in Liga. Nel campionato spagnolo c’è l’Atletico Madrid che segue con interesse l’ex Wolfsburg, visto che il tecnico dei Colchoneros, Diego Pablo Simeone, è un suo grande estimatore. Con una cessione tra i 35 e i 40 milioni di euro l’Inter realizzerebbe una plusvalenza importante avendo acquistato Perisic nell’estate del 2015 dal Wolfsburg per 18 milioni di euro.

Dalic con Perisic

Il commissario tecnico della Croazia, Dalic, ha espresso il proprio sostegno nei confronti di Ivan Perisic, intervistato ai microfoni di Sky Sport:

Su Perisic: “Non posso parlare di quanto è successo in sede di mercato, ma do il mio sostegno assoluto a Ivan. E’ un giocatore fantastico, ma non è facile essere al massimo della forma dopo un grande Mondiale. Non posso commentare quello che è successo sul mercato, posso solo dire che Perisic è un giocatore fantastico, che ha giocato molto bene soprattutto in Nazionale. Per tutto il Mondiale, ha fatto un ottimo lavoro, quello che succederà in futuro non lo so. Puoi giocare a calcio in modo meraviglioso se sei al massimo della forma, cosa non facile dopo una coppa del mondo da protagonista. Detto questo, do il mio sostegno assoluto a Perisic”.

Su Brozovic: “Ha giocato al centro anche al Mondiale. Sette gare fantastiche, che hanno dimostrato quanto quella sia la sua posizione migliore, perché gli permette di dettare i ritmi e di far giocare la palla”.

LE ULTIME NOTIZIE SULL’INTER