Manca solo l’ufficialità ma Giuseppe Marotta dovrebbe essere il nuovo amministratore delegato dell’Inter. L’ex dirigente della Juventus è volato in Cina per conoscere i vertici di Suning e studiare la strategia da attuare dal punto di vista economico e tecnico per ridurre il gap proprio dalla sua squadra. L’intenzione del colosso di Nanchino è quella di tornare sul tetto del mondo, non badando a spese la prossima estate. A luglio, infatti, verranno meno i paletti imposti dalla Uefa con il Fair Play Finanziario, con il club che avrà maggiore libertà di movimento sul mercato.

Ultime notizie Inter, Marotta al ritorno dalla Cina

Giuseppe Marotta è tornato in Italia dopo aver conosciuto i vertici di Suning. Le prime impressioni sono ottime, almeno stando alle poche battute rilasciate ai microfoni de Il Giornale: “Bella esperienza, grande gruppo”. E con il patron del colosso di Nanchino, Jindong Zhang, si è parlato inevitabilmente anche di mercato. L’intenzione dei nerazzurri, infatti, è quella di rinforzare la rosa già da gennaio, pur nei limiti visti i paletti della Uefa. A luglio, poi, non si baderà a spese per dare l’assalto al primato Juve. Nella prossima sessione di mercato, dunque, un rinforzo sarà possibile solo in prestito o con la cessione di uno degli elementi attualmente presenti in rosa, come Joao MarioCandreva, senza dimenticare Gabigol.

Sogno Modric

Il sogno dell’Inter per gennaio risponde al nome del centrocampista croato del Real Madrid, Luka Modric. Il suo arrivo, però, è legato anche alla qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. La società nerazzurra, in questo modo, potrà fare leva sugli introti della Uefa, oltre che da quelli di una possibile cessione, per convincere il Real Madrid a privarsi del miglior giocatore del Mondiale in Russia. Il patron dei blancos, Florentino Perez, inoltre, sembra essersi convinto a cederlo dopo che lo stesso Modric ha rifiutato il rinnovo del contratto in scadenza a giugno 2020.

TI POTREBBE INTERESSARE…

Scommetti sul calcio? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams