Le casse dell’Inter possono sorridere dopo un periodo difficile. La società nerazzurra, infatti, ha ufficializzato con una nota all’Ansa l’accordo trovato tra Suning e il fondo americano, Oaktree Capital per l’ormai famoso finanziamento di cui si parlava da tanto tempo. In questo modo il club meneghino potrà pagare gli stipendi arretrati, ma anche programmare la prossima sessione estiva di calciomercato, in attesa dell’incontro tra il presidente, Steven Zhang, e il tecnico, Antonio Conte.

La nota ufficiale per il finanziamento all’Inter

Questa la nota ufficiale consegnata all’Ansa da parte dell’Inter relativa al finanziamento di OakTree Capital:

“A seguito di un processo di due diligence e con una comune visione a lungo termine del progetto, è stata finalizzata oggi un’operazione di finanziamento a livello di azionariato con fondi gestiti da Oaktree Capital Management, L.P.. Lo annuncia l’Inter in una nota all’ANSA. Con questo finanziamento, l’azionista continuerà a sostenere FC Internazionale Milano, con l’obiettivo di superare le difficoltà e le opportunità perse durante il periodo di Covid”.

I dettagli

Un finanziamento che ammonta a 275 milioni di euro e che non graverà sulle casse e sui debiti dell’Inter in futuro. Le garanzie, infatti, sarebbero state date direttamente da Suning e per questo motivo la società nerazzurra è al sicuro. Rispetto a quanto si era paventato inizialmente, Oaktree Capital almeno per il momento non entrerà nell’organigramma della società nerazzurra. Il tutto resterà invariato con il 61% delle quote in mano al colosso di Nanchino, mentre il 31% resta in mano a LionRock. Una mossa che potrebbe facilitare i programmi anche per la prossima sessione estiva di calciomercato. Una parte di questi soldi, infatti, sarà usato per pagare gli stipendi arretrati mentre la restante cifra servirà per rinforzare la squadra a disposizione di Antonio Conte. L’allenatore incontrerà il presidente, Steven Zhang, nei prossimi giorni, probabilmente lunedì o martedì.

Le ultime notizie sull’Inter