L’addio di Marek Hamsik al Napoli a stagione in corso ha fatto grande scalpore. Il centrocampista slovacco ha lasciato gli azzurri a febbraio per trasferirsi in Cina, al Dalian Yifung. Un trasferimento che ha fatto discutere visto che ha costretto il tecnico, Carlo Ancelotti, di fare a meno di uno dei pilastri della propria squadra e di un senatore all’interno dello spogliatoio. Assenza che si è sentita soprattutto in Europa League, visto che l’infortunio di Diawara ha reso la rosa molto corta in quel reparto. E in queste ore stanno circolando voci a proposito di un clamoroso ritorno all’ombra del Vesuvio.

Napoli, frattura tra i tifosi e De Laurentiis

Napoli, Hamsik in difficoltà

Marek Hamsik sta riscontrando non poche difficoltà nella sua esperienza in Cina. Il centrocampista slovacco non è stato perfino convocato in occasione dell’ultimo match giocato dal Dalian Yifung, perso 4-1 contro il Bejing. L’ex capitano del Napoli ha ammesso ciò e nelle ultime ore si comincia a parlare di un clamoroso ritorno all’ombra del Vesuvio. La squadra di Ancelotti, infatti, ha avuto delle difficoltà dopo la sua partenza. Nonostante il suo rendimento non fosse stato eccellente nella prima parte della stagione, dunque, probabilmente Hamsik era sempre molto importante sia per lo scacchiere tattico sia per lo spogliatoio partenopeo.

L’ammissione di Hamsik

Lo stesso Marek Hamsik ha ammesso le difficoltà di ambientamento in Cina in un’intervista rilasciata al network televisivo CCTV. Queste le sue parole:

“Non riesco a comunicare con i compagni se non a gesti. Non sono soddisfatto delle mie prestazioni. Cerco sempre di dare il meglio ma non mi sono mai trovato in una situazione così difficile. Tante volte vorrei comunicare con i compagni ma a causa della lingua non posso e allora mi faccio capire a gesti. C’è una grande differenza tra il calcio cinese e quello europeo, ma cercherò di adattarmi. La serietà in campo e fuori è molto importante e dunque mi impegnerò al massimo”.

Le ultime notizie sul Napoli