La notizia era nell’aria da qualche giorno ma adesso è arrivata l’ufficialità. Gli Europei 2020 non si giocheranno la prossima estate, in modo da permettere la conclusione della stagione calcistica. Tra maggio e giugno, infatti, si proverà a concludere anche la Serie A (oltre a Premier League, Bundesliga, Liga ecc.) oltre alle altre competizioni europee. Ci sono da giocare ancora i turni rimanenti di Champions League ed Europa League. Il fatto che si sarebbero giocati in più Nazioni, inoltre, ha portato all’unica soluzione possibile, cioè il rinvio.

Le nuove date degli Europei

Gli Europei non si giocheranno più questa estate, come inizialmente previsto. L’emergenza relativa al Coronavirus porta ad un altro stravolgimento nel panorama calcistico. L’annuncio ufficiale dovrebbe arrivare in giornata. La competizione è stata rinviata di un anno e si giocherà nell’estate del 2021. A sorpresa, è la federazione norvegese ad annunciare che l’Europeo slitta di un anno: “Si giocherà dall’11 giugno all’11 luglio del prossimo anno. Ulteriori informazioni in arrivo”. A conferma di ciò, la Uefa avrebbe disdettogli alberghi prenotati per i suoi dipendenti a Copenaghen. Da trovare ora l’accordo con la Fifa visto che la prossima estate era in programma il nuovo Mondiale per Club.

Il comunicato ufficiale della UEFA

Dopo l’anticipazione della federcalcio norvegese, la UEFA ha diramato un comunicato nel quale annuncia il rinvio al 2021 degli Europei di calcio. Adesso è davvero ufficiale. Per conoscere le modalità di svolgimento, ovviamente, bisognerà attendere i prossimi mesi. Ma non solo.

“La UEFA ha annunciato oggi il rinvio della sua principale competizione per squadre nazionali, UEFA EURO 2020, che non si svolgerà a giugno e luglio di quest’anno. La salute di tutti coloro che sono coinvolti nel gioco è la priorità, e si è inoltre voluto evitare di esercitare pressioni inutili sui servizi pubblici nazionali coinvolti. La mossa aiuterà tutte le competizioni nazionali, attualmente in attesa a causa dell’emergenza COVID-19, da completare.

Tutte le competizioni e le partite UEFA (comprese le amichevoli) per club e squadre nazionali per uomini e donne sono state sospese fino a nuovo avviso”. Con questo comunicato la UEFA ha reso noto il rinvio delle gare tra le nazionali che erano in programma a fine marzo. “Le partite dei play-off di Euro 2020 e le amichevoli internazionali, in programma per la fine di marzo, saranno ora giocate nella finestra internazionale all’inizio di giugno, previa revisione della situazione”.

La UEFA ha poi comunicato pieno supporto alle Federazioni per il completamento dei campionati: “È stato istituito un gruppo di lavoro con la partecipazione di campionati e rappresentanti di club per esaminare le soluzioni di calendario che consentirebbero il completamento della stagione in corso e qualsiasi altra conseguenza delle decisioni prese oggi”.

Le date della Serie A

Con il rinvio degli Europei, i campionati, qualora l’emergenza dovesse terminare, potranno concludersi in estate. L’obiettivo della Serie A è quello di ripartire a inizio maggio, terminando il 30 giugno. Al massimo si potrebbe posticipare a metà maggio la ripartenza, giocando ogni tre giorni. In quel caso la conclusione sarebbe previsto a metà luglio. Per questa soluzione, però, servirà una deroga sui contratti in scadenza e sui prestiti che scadranno proprio il 30 giugno. Anche Europa League e Champions League dovrebbero concludersi in questo stesso lasso di tempo.

INFO EUROPEI 2020

IL CALENDARIO DEGLI EUROPEI 2020

CALENDARIO, DATE E SEDI EUROPEI 2020