Si è appena conclusa la seconda giornata di Europa League. Non sono mancate le sorprese, anche se le italiane hanno fatto bene. Il Milan è sempre più vicino al passaggio del turno, avendo battuto facilmente al Meazza lo Sparta Praga. A fare il colpaccio è stato il Napoli, che espugna San Sebastian e si impone di misura per 1-0 sul campo della Real Sociedad. L’unica italiana a non vincere è la Roma, che non va oltre lo 0-0 in casa contro il Cska Sofia.

Europa League, Milan vicino ai sedicesimi

Il Milan non si ferma più e continua a vincere. I rossoneri, primi in Serie A, mantengono il primato anche del proprio girone, a punteggio pieno con 6 punti. La squadra di Stefano Pioli si impone con un netto 3-0 al Meazza contro lo Sparta Praga. Gol del vantaggio di Brahim Diaz dopo 24′ su assist di Ibrahimovic. Lo svedese, inoltre, sbaglia un calcio di rigore nel finale del primo tempo. Nella ripresa entra Leao al posto di Ibra e proprio l’attaccante portoghese blinda il match con il gol del raddoppio al 57′. Al 67′, poi, arriva il gol che chiude definitivamente i giochi con Dalot. Con questo successo il Milan resta in testa con 6 punti, a più due sul Lille e a più cinque sul Celtic.

Vince il Napoli, pari della Roma

esultanza Napoli

Questi i risultati delle altre due italiane impegnate in Europa League:

Real Sociedad-Napoli 0-1: Decide il match un gol di Matteo Politano a inizio ripresa, al 56′. Sfida condizionata anche dall’infortunio muscolare subito da Insigne al 22′. Una vittoria che permette agli azzurri di agganciare gli spagnoli al secondo posto nel girone con 3 punti, a meno tre dall’Az.

Roma-Cska Sofia 0-0: Pari senza grandi emozioni per i giallorossi. Nota lieta il ritorno in campo di Smalling, che ha giocato poco più di un’ora ed è, dunque, pienamente recuperato. I giallorossi restano in testa al girone, a pari punti con il Cluj a quota 4. Dietro restano Young Boys e Cska Sofia con 1 punto.

Le ultime notizie sull’Europa League