La sconfitta subita contro l’Inter è costata cara all’Empoli, retrocesso in Serie B dopo un’annata tutt’altro che negativa. I toscani hanno chiuso con 38 punti, alla pari con il Genoa, che ha chiuso davanti grazie al vantaggio negli scontri diretti. Grande rammarico per i toscani che, probabilmente, pagano anche l’esonero di Aurelio Andreazzoli nel girone di andata, dopo la sconfitta contro il Napoli. Al suo posto è arrivato Beppe Iachini che aveva cominciato bene per poi calare alla lunga. Gli azzurri, prima della gara di ieri, venivano da ben tre vittorie consecutive, che gli avevano permesso di uscire dalla zona retrocessione. Solo un’illusione, visto quanto successo ieri con il contemporaneo pareggio tra Fiorentina e Genoa.

Empoli, il rammarico di Andreazzoli

Empoli, Andreazzoli a rischio: contro l'Udinese sarà sfida decisiva

Il tecnico dell’Empoli, Aurelio Andreazzoli, al termine del match contro l’Inter ha parlato in conferenza stampa. L’allenatore ha svelato il grande rammarico per la retrocessione. Queste le sue parole:

“Vedere i giocatori piangere negli spogliatoi non è bello, abbiamo giocato con il terrore nel primo tempo ma poi ho chiesto solo di divertirsi e sono andati oltre le mie aspettative. Nainggolan ha ricevuto un pallone perfetto sul piede dopo il palo di Vecino, noi abbiamo avuto occasioni importanti che hanno visto grandi parate di Handanovic. Entrambi i portieri sono stati bravi ma Handanovic è stato determinante. Credevo davvero in questa salvezza”.

Andreazzoli contro Gagliardini

Durante la gara tra Inter ed Empoli, nei minuti di recupero è stato lanciato un pallone in mezzo al campo durante un azione dei toscani. Un episodio che non è passato inosservato agli occhi di Andreazzoli, che si è soffermato anche sull’arbitraggio:

“Mi dicono che Gagliardini alla fine abbia buttato un pallone in campo per perdere tempo, dispiace molto, è anche un Nazionale. Anche i raccattapalle erano più veloci a restituire i palloni quando l’Inter doveva segnare. Ne prendo atto, va bene così e lo accetto. Mi complimento con la classe arbitrale, tranne che per l’episodio che ha portato al calcio di rigore che per fortuna non ha influito nel match”.

La risposta di Gagliardini: “Mi dispiace aver sentito e letto le parole di mister Andreazzoli, al quale faccio i complimenti ed un grosso in bocca al lupo per il futuro. Ma l’accusa che mi è stata rivolta è falsa. Non mi sarei mai permesso né come calciatore né come uomo. Nel rispetto dell’Inter, dell’Empoli e di una partita di calcio”.

Le ultime notizie sull’Empoli