Il Milan torna a vincere e mette in cascina tre punti fondamentali grazie all’1-0 interno alla Spal. Dopo un primo tempo senza grandi emozioni, eccezion fatta per la traversa colpita da Castillejo, i rossoneri sbloccano il risultato grazie a una punizione magistrale di Suso al 63′. Con questo successo i rossoneri salgono a 13 punti in classifica, Spal ferma invece a 7.

LA CRONACA DELLA PARTITA – Il posticipo conclusivo della decima giornata di Serie A vede sfidarsi, allo stadio Giuseppe Meazza, il Milan guidato da Stefano Pioli e la Spal di Leonardo Semplici. Il Milan arriva a questa sfida col morale basso e con pochissima autostima. Del resto cinque sconfitte in nove giornate rappresentano al meglio una situazione di grandissima difficoltà. I rossoneri con 10 punti in classifica non possono più sbagliare. Dall’altra parte la Spal è invece in piena zona retrocessione con 7 punti, ma con la formazione ferrarese reduce dall’importantissimo pareggio per 1-1 contro il Napoli di domenica scorsa. Petagna e soci sono consapevoli di dover lottare per la sopravvivenza e dunque sono pronti alla ‘battaglia’.

Sul fronte formazioni ufficiali, Stefano Pioli manda in campo i suoi col solito 4-3-3. Spazio per Donnarumma in porta con Duarte, Musacchio, Romagnoli e Theo Hernandez a protezione. In mezzo al campo Paquetà, Bennacer e Kessié con Calhanoglu, Piatek e Castillejo in attacco. Risponde Leonardo Semplici col solito 3-5-2. Davanti a Berisha spazio per Tomovic, Vicari e Cionek con Strefezza, Missiroli, Murgia, Kurtic e Reca a centrocampo. In attacco spazio per Petagna e Floccari.


Primo tempo, poche emozioni


Castillejo, Milan-Spal

Il primo tempo inizia con un Milan subito pericoloso al 3’: azione personale di Castillejo che prova l’imbucata in area, il pallone viene respinto sui piedi di Paquetà che arriva in corsa e prova il destro trovando però la pronta respinta di Berisha. I ritmi non sono esaltanti, ma il Milan costruisce una grandissima occasione al 13’: bella apertura di Paquetà che serve Hernandez, l’esterno mette in mezzo, Piatek gira ma sulla traiettoria si inserisce Castillejo che, a pochi passi dalla porta, colpisce una clamorosa traversa.

La Spal gioca la sua partita senza strappi, approfittando comunque di un Milan contratto e molto impreciso. Al 24’ ospiti pericolosi con un colpo di testa di Floccari sugli sviluppi di un corner. I rossoneri tornano insidiosi al 30’ con un sinistro incrociato di Calhanoglu che Berisha blocca in due tempi. All’intervallo è 0-0 tra Milan e Spal, con i fischi del pubblico rossonero ad accompagnare negli spogliatoi la squadra di Pioli.


Secondo tempo, decide Suso


Suso e Calabria, esultanza Milan

Il secondo tempo si apre con un cambio nel Milan: dentro Calabria per Musacchio, con l’argentino vittima di un problema fisico. Il Milan trova il gol al 47’ con Hernandez, ma lo spagnolo è in netto offside. I rossoneri faticano ancora e allora Pioli al 57’ manda in campo Suso per Castillejo. Una mossa azzeccata nonostante i fischi di San Siro, perché l‘ex Liverpool al 63’ sblocca il match: punizione dal limite per i rossoneri, il numero 8 pennella una traiettoria perfetta col sinistro che scavalca la barriera e batte un Berisha immobile.

A quel punto Semplici manda in campo Valoti per Missiroli, passando al modulo 4-3-3 con Strefezza alzato sulla linea degli attaccanti. Il Milan al 79’ ha l’occasione per chiudere il match: palla in profondità di Calhanoglu che mette in porta Paquetà. Il brasiliano tocca il destro per superare il difensore e calcia con la punta del sinistro trovando l’uscita di Berisha che salva il risultato. Semplici si gioca gli ultimi due cambi inserendo Sala e Paloschi, giocandosi il tutto per tutto. Il finale è combattuto con la Spal a riversarsi in avanti. Ma finisce così, il Milan mette fine all’astinenza da vittoria.


Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020