Dopo 30 anni, non accadeva dal lontano 1989, la Lazio torna ad espugnare San Siro. Biancocelesti corsari 2-1 sul Milan grazie ai gol di Immobile e Correa, per i rossoneri momentaneo pari con l’autorete di Bastos. Con questo successo la Lazio sale a quota 21 punti agganciando al quarto posto Atalanta e Cagliari, mentre il Milan resta fermo a 13.

LA CRONACA DELLA PARTITA – Il posticipo domenica dell’undicesima giornata di Serie A mette di fronte, allo stadio Giuseppe Meazza di Milano, il Milan di Stefano Pioli e la Lazio guidata da Simone Inzaghi. Il Milan arriva a questa sfida con fiducia ritrovata dopo il successo di giovedì scorso per 1-0 sulla Spal. I rossoneri sono saliti a quota 13 punti in classifica, ma ancora nettamente distanti dal quarto posto e dunque lo spazio per i passi falsi è ormai chiuso da tempo. Dall’altra parte c’è una Lazio in forma e reduce da due importanti vittorie consecutive, per andare a quota 18 punti. Dopo quella in extremis sul campo della Fiorentina, i biancocelesti hanno schiantato il Torino nel turno infrasettimanale col netto 4-0 finale.

Sul fronte formazioni ufficiali, Stefano Pioli manda in campo i suoi col solito 4-3-3. Davanti a Donnarumma spazio per Calabria, Duarte, Romagnoli e Theo Hernandez. In mezzo al campo largo a Paquetà, Bennacer e Krunic con Castillejo, Piatek e Calhanoglu nel tridente. Risponde Simone Inzaghi col collaudato 3-5-2. In porta Strakosha con Bastos, Acerbi e Radu in difesa. A centrocampo Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto e Lulic con Correa e Immobile a comporre il tandem offensivo.


Primo tempo, 1-1 al Meazza


Romagnoli, difensore Milan

Il primo tempo del Meazza inizia su grandi ritmi e due squadre che si affrontano a viso aperto. Anche per questo ci sono tanti errori in fase di impostazione. Al 6’però Donnarruma è chiamato al primo intervento, opponendosi a Immobile, mentre dall’altra parte è Acerbi a deviare in corner un destro di Piatek dall’interno dell’area. Al 22’ il match si accende. Prima grande occasione per Paquetà che, smarcato davanti a Strakosha da Castillejo, conclude debolmente. Sul capovolgimento di fronte Luis Alberto manda in porta Immobile che colpisce col destro una clamorosa traversa.

Dopo un sinistro di Castillejo deviato in corner da Strakosha, la Lazio al 26’ va avanti: transizione offensiva dei biancocelesti con Lazzari che viene servito sulla destra, cross perfetto al centro dove Immobile taglia davanti a Duarte e di testa gira sul palo lontano dove Donnarumma non può arrivare. Il pareggio del Milan è però immediato o quasi: azione che si sviluppa a sinistra, cross di Theo Hernandez per Piatek che riesce nella deviazione ma quella decisiva è di Bastos col petto a mettere fuori causa Strakosha. Al 35’ primo cambio nel Milan, con Rebic a prendere il posto dell’infortunato Castillejo. All’intervallo è 1-1.


Secondo tempo, raddoppia Correa


Piatek-Acerbi, Milan-Lazio

Il secondo tempo si apre senza altri cambi e con capovolgimenti di fronte quasi in continuazione. Il pareggio serve a poco ad entrambe e allora si gioca per vincere. E Pioli lo conferma col cambio del 54’, mandando in campo Leao per Paquetà. Al 60’ Inzaghi risponde con una doppia sostituzione inserendo Parolo per Milinkovic-Savic e Caicedo per Immobile. E la Lazio ha una buona chance al 65’ con Luis Alberto che manda Lazzari verso la porta, ma il recupero di Theo Hernandez, aiutandosi con una leggera spinta, evita il peggio per i rossoneri.

Si entra negli ultimi venti minuti con due formazioni stanche ma che non rinunciano a vincere la partita. Al 76’ Donnarumma sventa di piede un tiro cross di Luis Alberto, mandando in corner. E sugli sviluppi di questo s’innesca una mischia in cui Caicedo ha la peggio per un colpo alla spalla. E dunque al suo posto Inzaghi manda in campo Cataldi all’82’. E poco dopo Lazio in vantaggio: contropiede guidato da Luis Alberto, lo spagnolo verticalizza per Correa che tutto solo davanti a Donnarumma non sbaglia. Per il Milan non c’è più la forza per rimontare, vince la Lazio.


Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020