Il Milan è alle prese con le questioni di campo e quelle di mercato. I rossoneri sono reduci dalla vittoria per 2-0 ottenuta al Ferraris contro la Sampdoria, qualificandosi ai quarti di finale di Coppa Italia. La doppietta di Cutrone nei tempi supplementari ha deciso la contesa contro i blucerchiati, preparando con più fiducia adesso la finale di Supercoppa Italiana di mercoledì prossimo in Arabia Saudita contro la Juventus. Sul fronte calciomercato però, a tenere banco è sempre la questione Gonzalo Higuain.

Higuain irremovibile, vuole il Chelsea

L’attaccante argentino, titolare sabato sera e autore di una discreta partita nonostante le “mille voci” sul suo conto, ha ormai preso la sua decisione. Il pressing di Maurizio Sarri e del Chelsea è totale, con Higuain deciso a trasferirsi a Londra per tornare a lavorare col tecnico che lo ha “rilanciato” a Napoli a suon di gol. Il Milan vorrebbe trattenerlo, ma le parole di Gennaro Gattuso nel post Coppa Italia sono sembrate di resa:

“Ho parlato tantissimo con lui, però tante volte è difficile dare consigli o ascoltare, perchè la carriera di un calciatore dura 13-14 anni e tante volte puoi spiegare ma la testa è del giocatore, non è la mia. La cosa più importante, quando parli con degli uomini, è guardarsi negli occhi e dirsi la verità e quali sono i malumori e il perchè. In questo momento io non ho capito bene quali sono i malumori di Higuain, perchè vedo un ragazzo contento, che scherza con tutti. Ha degli alti e bassi come tutti gli esseri umani, però lo vedo coinvolto nello spogliatoio.

Vediamo cosa succederà. Speriamo che la butti dentro e che ci faccia alzare un trofeo e forse può cambiare qualcosa. Fin quando lo vedo così dentro al progetto e così dentro alla squadra, io problemi non me ne faccio. Io posso dire tutto quello che voglio, ma decide l’entourage del giocatore e non decido io. Se dipendesse da me, lo invito a casa mia, lo chiudo in una stanza, gli butto da mangiare ogni 2-3 ore e chiudo la porta. Purtroppo non si può fare così”.

L’offerta del Chelsea per Higuain, Milan su Piatek

E passiamo all’offerta che il Chelsea vorrebbe proporre alla Juventus, detentrice del cartellino di Higuain. I bianconeri si aspetterebbero almeno un prestito con obbligo di riscatto in caso di qualificazione in Champions, ma la società inglese spera in una via di mezzo, con un prestito oneroso per 18 mesi. Il Chelsea subentrerebbe nel pagamento degli ultimi 9 milioni di prestito, per poi saldare il “debito Higuain” nel giugno del 2020. La Juventus vuole i 36 milioni pattuti l’estate scorsa col Milan, con l’obbligo di incassarne altri 18 nella stagione 2019-2020 per non creare una minusvalenza.

In tutto questo il Milan ha capito che Higuain potrebbe rimanere solo per un mancato accordo Juve-Chelsea. E allora Leonardo e Maldini sono al lavoro per ovviare alla partenza dell’argentino. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, l’obiettivo numero uno è Krzysztof Piątek. Il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, non intende privarsi del polacco, ma il Milan ritiene di avere gli argomenti giusti per smuovere la situazione già in questo mercato di gennaio, col club ligure bisognoso di fondi per rimpinguare le casse societarie. Operazione non semplice e tutta da pianificare, ma i rossoneri hanno messo nel mirino l’ex Cracovia avviando i primi contatti.

LE ULTIME NOTIZIE SUL MILAN