La Lega Serie A negli ultimi giorni si è schierata compatta a favore della ripartenza del campionato italiano. Molti club hanno ripreso gli allenamenti individuali, con quelli di gruppo che potrebbero riprendere settimana prossima. Alcune società, però, fino a qualche settimana fa si erano schierate contro il ritorno in campo. Su tutti il Brescia, il Torino e la Sampdoria, con le Rondinelle che al momento si trovano in fondo alla classifica con 16 punti, a nove lunghezze dal terzultimo posto, attualmente occupato dal Lecce.

Brescia, Cellino cambia rotta

Il Brescia cambia rotta rispetto alla linea tenuta inizialmente. Le Rondinelle, infatti, ora sono favorevoli alla ripartenza del campionato, nonostante fino a qualche settimana fa fossero assolutamente contrari. Il patron, Massimo Cellino, è sempre stato in prima linea contro lo stop definitivo della Serie A. Proprio il presidente, però, ai microfoni di Repubblica spiega il motivo per cui ha cambiato idea in questi giorni:

“Ho cambiato idea, mi adeguo alla maggioranza. Bisogna tentare di riprendere il campionato altrimenti qui falliscono tutti”.

No al campo neutro: “Certo, in Lombardia è ancora complicato fare i test medici ma se si gioca io resto al Rigamonti, nessun campo neutro”.

L’Inter accelera per Tonali

Un gioiello del Brescia al centro dei rumors di mercato è Sandro Tonali. Sul centrocampista c’è il forte interesse dell’Inter. I nerazzurri hanno messo gli occhi sul classe 2000, che ha sorpreso tutti con il rendimento offerto nella sua prima stagione in Serie A. La sua partenza sembra scontata in caso di retrocessione, cosa tutt’altro che impossibile visto che le Rondinelle sono ultime in classifica. Operazione che potrebbe essere simile a quella realizzata lo scorso anno con Nicolò Barella. Il giocatore potrebbe arrivare in prestito oneroso con obbligo di riscatto in un’operazione complessiva da 45 milioni di euro.

Le ultime notizie sul Brescia