L’Italia conferma la propria crescita e offre una prova di grande maturità, andando a vincere a Sarajevo contro la Bosnia per 2-0. Partita decisa dai gol di Andrea Belotti nel primo tempo e Domenico Berardi nel secondo tempo. Gli azzurri vincono il girone di Nations League e si qualificano alle final four, che si giocheranno il prossimo anno. Dietro alla squadra di Mancini arriva l’Olanda, che batte la Polonia in rimonta per 2-1.

L’Italia batte anche la Bosnia

esultanza gol Italia

Nonostante l’assenza sulla panchina di Roberto Mancini, l’Italia vince ancora e vince la terza partita consecutiva sulle tre disputate in questa sosta. Gli azzurri espugnano Sarajevo e battono la Bosnia 2-0. Gol del vantaggio siglato da Andrea Belotti dopo 22′ su ottimo assist di Lorenzo Insigne, ancora tra i migliori in campo. Dopo pochi minuti l’Italia sfiora anche il raddoppio proprio con il capitano del Napoli che, con un grande controllo a seguire su lancio di Barella salta il difensore avversario e con un destro a giro sfiora il palo. 2-0 che arriva nella ripresa con Domenico Berardi al 68′ su assist al bacio del suo compagno di squadra al Sassuolo, Locatelli. La vittoria permette agli azzurri di vincere il girone con 12 punti, a più uno sull’Olanda. La Bosnia retrocede in League B chiudendo all’ultimo posto con 2 punti.

Bosnia-Italia 0-2, il tabellino

Questo il tabellino di Bosnia-Italia:

MARCATORE: 22′ Belotti (I), 68′ Berardi (I).

BOSNIA-ERZEGOVINA (4-3-3): Piric 6; Corluka 5, Hadzikadunic 5, Sanicanin 5,5, Kadusic 5 (dall’80’ Todorovic sv); Cimirot 5,5, Pjanic 6 (dal 76′ Danilovic sv), Gojak 6; Tatar 6 (dall’80’ Rahmanovic sv), Prevljak 6 (dall’80’ Hadzic sv), Krunic 5,5 (dal 72′ Loncar sv). All. Dusan Bajevic 5,5.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma 6,5; Florenzi 6,5 (dal 46′ Di Lorenzo 6), Acerbi 6, Bastoni 6,5, Emerson Palmieri 6; Barella 6,5, Jorginho 6, Locatelli 6,5; Berardi 7 (dall’83’ Bernardeschi sv), Belotti 6,5 (dall’83’ Lasagna sv), Insigne 7,5 (dal 93′ Calabria sv). All. Roberto Mancini (in panchina Evani) 7.

ARBITRO: Artur Dias (Por).

AMMONITO: Kadusic (B), Romagnoli, Berardi (I).

Le ultime notizie sull’Italia