Dicembre 1, 2023
Home » L’Inter spreca, la Juventus no: Mandzukic punisce i nerazzurri allo Stadium

L’Inter spreca, la Juventus no: Mandzukic punisce i nerazzurri allo Stadium

La Juventus vince ancora, batte l’Inter e ormai davvero non si sa chi possa fermare questa marcia trionfale. I bianconeri soffrono anche, ma prima un palo di Gagliardini e poi la chance sprecata da Politano, evitano il peggio. Al 66′ però Mandzukic infila di testa e decide la contesa dello Stadium. Per la Juventus è la 14esima vittoria in 15 partite, per 43 punti conquistati nemmeno a metà dicembre. Per l’Inter tanto rammarico e un problema che andrà risolto in fretta, quello di segnare quando conta di più e nei momenti cruciali.

LA PARTITA –  Il big match della 15esima giornata di Serie A si gioca all’Allianz Stadium di Torino, una sfida che mette di fronte la Juventus di Massimiliano Allegri e l’Inter di Luciano Spalletti. Una sfida che la Juventus attende per continuare il proprio dominio in campionato. E farlo contro l’Inter sarebbe quanto di meglio poter chiedere. In casa Inter c’è invece voglia di mantenere accorciare il distacco di 11 punti dalla Juventus e soprattutto di restare, quantomeno, a contatto col Napoli nella corsa al secondo posto, con un occhio anche al ritorno del Milan.

Formazioni ufficiali Juventus-Inter

Sul fronte formazioni ufficiali, Massimiliano Allegri conferma quasi in blocco la stessa squadra vista a Firenze, con l’unica novità del ritorno di Pjanic in cabina di regia. Recupera Bentancur che, assieme al bosniaco, vanno ad affiancare Matuidi. Alex Sandro ha ancora qualche problema e così a sinistra ci sarà nuovamente Cancelo, con De Sciglio a destra. Tridente offensivo con Cristiano Ronaldo, Mandzukic e qualche metro più indietro Dybala. Davanti a Szczesny la coppia centrale è formata da Bonucci e Chiellini. Dall’altra parte Luciano Spalletti conferma il modulo 4-3-3 visto a Roma domenica scorsa. Nello schieramento nerazzurro c’è il rientro dal 1′ di Politano al posto di Keita. Ci sono però due modifiche in difesa, dove Vrsaljko soffia il posto a D’Ambrosio, così come Miranda su De Vrij. E una a centrocampo con Gagliardini per Borja Valero. Per il resto l’ex Asamoah a sinistra in difesa, con Brozovic regista, mentre assieme a Politano in avanti ci sono Icardi e Perisic.

Primo tempo, clamoroso palo di Gagliardini

Il primo tempo inizia con l’Inter ben disposta in campo e grande autorità nel proporre gioco. Tuttavia è la Juventus a rendersi pericolosa due volte con Dybala tra l’8’ e il 10’. Prima il suo colpo di testa, sul cross di Ronaldo termina alto, poi un sinistro dall’interno dell’area di rigore viene alzato in corner da Handanovic. I nerazzurri comunque ribattono colpo su colpo e serve una provvidenziale chiusura di Chiellini su Icardi per evitare il peggio ai padroni di casa.

La parte centrale del primo tempo vede ancora l’Inter giocare bene, creando una clamorosa palla gol al 29’: Politano si accentra dalla destra e infila per Icardi, l’argentino difende spalle alla porta e serve all’indietro l’accorrente Gagliardi, l’ex Atalanta entra in area resiste all’intervento di Matuidi e calcia in maniera sporca con l’interno sinistro in diagonale, Szczęsny è battuto ma la palla colpisce il palo e torna in campo. La Juventus sbanda e al 30’ altra occasione Inter: azione che va via sulla destra, cross radente al centro di Politano, velo di Skriniar ma sul secondo palo Perisic e Icardi si ostacolano con il croato che mette a lato. Nel finale di tempo risale invece la Juventus, con Brozovic provvidenziale al 36’ a deviare in corner un piatto destro di Bentancur dall’interno dell’area di rigore. Sul successivo corner, Chiellini anticipa tutti sul primo palo, ma Handanovic è bravissimo a respingere evitando anche che la palla possa giungere a Bonucci dall’altra parte. I primi 45’ di gioco si chiudono così a reti inviolate.

L’Inter spreca ancora, Mandzukic punisce

Il secondo tempo si apre senza cambi, con la terza grande occasione del match per l’Inter: clamoroso errore di Matuidi al limite dell’area che serve Politano, doppio scambio con Icardi ma poi l’ex Sassuolo calcia troppo debolmente col sinistro, facendosi respingere la conclusione. Spalletti al 58’ decide, un po’ a sorpresa, di sostituire Politano con Borja Valero, spostando Joao Mario nel tridente offensivo. Ma il cambio non convince, la Juventus sale di tono e al 66’ passa in vantaggio: sventagliata di Matuidi a sinistra per Cancelo, il portoghese affonda e rientra sul destro, cross perfetto sul secondo palo dove Mandzukic anticipa nettamente Asamoah e di testa batte Handanovic.

A quel punto Spalletti si gioca gli ultimi due cambi, inserendo Keita per Gagliardini e poi Lautaro Martinez per Joao Mario. Anche Allegri cambia qualcosa, con Douglas Costa per Dybala e il rientrante Emre Can per Pjanic all’81’. L’Inter ci prova sino alla fine, ma senza frutti. La Juventus vince ancora, sono 14 su 15 per una marcia trionfale.

Juventus-Inter 1-0: il tabellino

Marcatori: 66′ Mandzukic (J).

Juventus (4-3-3) – Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Bentancur, Pjanic (Emre Can 82′), Matuidi; Dybala (71′ Douglas Costa), Mandzukic, Ronaldo. A disposizione: Pinsoglio, Perin, Benatia, Rugani, Bernardeschi, Spinazzola. All.: Allegri

Inter (4-3-3) – Handanovic; Vrsaljko, Skriniar, Miranda, Asamoah; Gagliardini (70′ Keita), Brozovic, Joao Mario (76′ Lautaro Martinez); Politano (58′ Borja Valero), Icardi, Perisic. A disposizione: Padelli, Berni, Ranocchia, De Vrij, D’Ambrosio, Vecino, Candreva. All.: Spalletti

Ammoniti: Pjanic, Bentancur (J), Perisic, Brozovic, Borja Valero (I).

Arbitro: Irrati di Pistoia

Info Serie A 2018-2019

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

Info autore

Lascia un commento