Wimbledon 2019, ottavi: Nadal e Djokovic vanno ai quarti senza problemi, Federer ‘annienta’ Berrettini

Giornata ricchissima di partite in quel di Wimbledon, con in programma tutte le sfide degli ottavi di finale: i risultati dei match

37

La settima giornata di partite in quel di Wimbedon, dopo il consueto riposo della domenica, è stata dedicata interamente agli ottavi di finale. Programma ricchissimo e che ha visto Rafael Nadal scendere in campo per primo tra i big. E per lo spagnolo non c’è stato alcun problema nell’infliggere una dura lezione al portoghese Joao Sousa, letteramente spazzato via con un triplice 6-2 che la dice tutta sull’andamento di una partita, di fatto, mai iniziata. Adesso Nadal sfiderà l’americano Sam Querrey per un posto in semifinale.

Djokovic avanti senza problemi

Pe quanto riguarda invece Novak Djokovic, il numero uno del mondo non ha, a sua volta, avuto problemi nello staccare un pass per i quarti di finale. Il serbo se la vedeva contro il 21enne francese Ugo Humbert, riuscendo a portare a casa la vittoria in tre set. Dopo un primo set vinto per 6-3 con un break in avvio, Djokovic ha ‘menato’ le danze anche nei successivi due parziali andando a vincere per 6-2 (con due break di vantaggio), 6-3 (nell’ottavo game anche una volée in tuffo per lui). Adesso il serbo se la vedrà contro il belga Goffin.

Negli altri match di giornata, il primo in assoluto a qualificarsi per i quati di finale è stato Roberto Bautista Agut. Lo spagnolo ha infatti inflitto un netto 3-0 a Benoit Paire, col francese messo ko col punteggio di 6-3, 7-5, 6-2. Ai quarti si è qualificato anche David Goffin, col belga che ha eliminato in quattro parziali l’iberico Fernando Verdasco con lo score di 7-6, 2-6, 6-3, 6-4. Come detto sopra, sarà Sam Querrey l’avversario di Nadal. L’americano si è qualificato battendo nel derby tutto stelle e strisce Tennys Sandgren, col punteggio di 6-4, 6-7, 7-6, 7-6, nella prevedibile ‘battaglia’ dei tiebreak.

DATE, CALENDARIO E TABELLONI WIMBLEDON 2019

La sfida tra Federer e Berrettini

Ovviamente grande attesa anche per l’ultima sfida in programma sul campo centrale tra Roger Federer e il nostro Matteo Berrettini. La sfida era di quelle da non perdere, ma in realtà è stata una sfida a senso unico e tutto colorata di rosso crociato. Infatti Federer ha letteralmente ‘annichilito’ il tennista romano, quest’ultimo evidentemente ‘bloccato’ dalla tensione e dunque frenato al gioco (senza dimenticare lo sforzo negli ottavi per superare Schwartzman. Primo set senza storia e vinto in 17 minuti da Federer col punteggio di 6-1, per un dominio poi continuato negli altri due restanti parziali vinti sempre dallo svizzero per 6-2, 6-2. La durata del match, di soli 75 minuti, la dice lunga sull’andamento della partita.

Adesso Federer sfiderà nei quarti di finale il giapponese Kei Nishikori, che ha superato in quattro parziali il kazako Kukushkin (6-3, 3-6, 6-3, 6-4). Invece, a sorpresa, l’ultimo giocatore qualificatosi per i quarti è stato l’argentino Guido Pella, capace di eliminare Raonic con una clamorosa rimonta col punteggio di 3-6, 4-6, 6-3, 7-6, 8-6.

QUI PER SEGUIRE IL LIVE DEL MATCH