Wimbledon 2019, Djokovic surclassa Goffin e sfiderà Bautista: in semifinale sarà anche Nadal-Federer

Giornata di quarti di finale nel tabellone maschile di Wimbledon: senza problemi Djokovic, adesso in campo Federer e Nadal

81

In questo mercoledì 10 luglio, il tabellone maschile di Wimbledon metteva in calendario la disputa di tutti e quattro le sfide valide per i quarti di finale. Andando in ordine temporale, il primo a staccare un pass per le semifinali è stato Novak Djokovic. Il numero uno del mondo se la doveva vedere contro il belag David Goffin, sulla carta un match non agevolissimo.

Djokovic in semifinale contro Bautista

Ma solo sulla carta, visto che poi il serbo ha letteralmente dominato la scena imponendosi nettamente in tre parziali e mandando l’ennesimo chiaro segnale alla concorrenza. Il match contro Goffin ha visto equilibrio solo nel primo set, vinto da Djokovic col punteggio di 6-4. Poi però il tennista di Belgrado ha messo il ‘turbo’ e per il ‘povero’ belga c’è stato poco da fare. Altri due parziali dominati e chiusi con l’eloquente score di 6-0, 6-2 non lasciando nemmeno le briciole al numero 23 del ranking mondiale.

Adesso in semifinale Djokovic se la vedrà contro Roberto Bautista-Agut. Un match combattuto quello giocato dallo spagnolo, che affrontava sul campo numero 1 l’argentino Guido Pella. Bautista parte bene e si porta avanti nella sfida per due set a zero dopo 1 ora e 45 minuti di gioco sul punteggio di 7-5, 6-4. Dall’altra parte il sudamericano reagisce e col successivo 6-3 si rimette in carreggiata. Ma l’illusione dura poco, dato che l’iberico nel quarto parziale opera il break nel quarto game, andando poi a chiudere sul 6-3.

DATE, CALENDARIO E TABELLONI WIMBLEDON 2019

Sarà ancora sfida tra Federer e Nadal

Dopo Djokovic, sul campo centrale è stata la volta di Roger Federer. Lo svizzero era impegnato nel match contro il giapponese Kei Nishikori. Avvio di gara stentato a dir poco per lo svizzero, troppo falloso e non ‘centrato’. Nishikori ne approfitta e vola subito sul 3-0, mantenendo il vantaggio sino in fondo per il 6-4.

Dalla fine del primo parziale però, Federer dà segnali di risveglio che si trasformano nel 6-1 del secondo set, praticamente senza storia. Il terzo set vede ancora Federer molto aggressivo e riuscire a portarlo a casa con un 6-4 frutto del break arrivato ne settimo gioco e alla quarta chance. Nel quarto e decisivo parziale infine, il break decisivo per Federer arriva sul 4-4 poi chirurgico al servizio tenuto a zero (punteggio finale 4-6, 6-1, 6-4, 6-4).

NADAL vs QUERREY – Sul campo numero 1 invece, dopo la vittoria di Bautista, c’era di scena Rafael Nadal per affrontare l’americano Sam Querrey. Primo set molto intenso con lo spagnolo che va avanti di un break, ma sul 5-4 subisce il controbreak dopo essersi visto annullare ben 4 set point. Tuttavia Querrey non riesce a mettere la testa davanti e torna sotto prima di cedere 7-5 vedendosi annullare altri tre break point. Per Querrey le speranze di fatto finiscono qui, visto che Nadal prende in mano il match e schianta l’americano con un doppio 6-2.