Djokovic ‘schianta’ Nadal in finale: il serbo è il Re degli Australian Open 2019

Novak Djokovic domina la finale degli Australian Open 2019, battendo nettamente in tre parziali lo spagnolo Rafael Nadal per 6-3, 6-2, 6-3

85

Una finale che in pratica non c’è mai stata. Ci si aspettava lotta, battaglia, scambi lunghi e tanta sofferenza fisica per entrambi. Ma nulla di tutto questo nell’atto conclusivo degli Australian Open 2019 tra Novak Djokovic e Rafael Nadal. Il numero uno del mondo non sbaglia praticamente mai, annichilisce lo spagnolo in lungo e largo, dominando la partita e chiudendo in tre set col punteggio di 6-3, 6-2, 6-3. Un esito davvero inatteso e contro ogni pronostico della vigilia. Per Djokovic si tratta della settima affermazione in carriera agli Australian Open, già vinti in carriera nel 2008, 2011, 2012, 2013, 2015 e 2016. In totale si tratta della vittoria numero 15 nelle prove dello Slam.

Djokovic domina Nadal in finale

Dicevamo di una partita che non c’è mai stata. Già dai primi scambi si capisce che per Nadal sarà una giornata difficile, pur arrivando a questa finale in grande forma e senza aver mai perso un solo set. Ma il serbo gioca benissimo, è in grande fiducia e con la prima di servizio è perfetto. Il break per il numero uno del mondo arriva già nel secondo game, con Djokovic che allunga sul 3-0. Nel primo set Nadal riesce a fare solo un punto sul servizio di Nole, il 0-15 del nono gioco sul 5-3 Djokovic. Il primo parziale va in archivio sul 6-3 in 37 minuti.

Il secondo set vede un Nadal pronto a reagire e stare davanti sino al 2-1. Nel quinto gioco arriva l’allungo sul 3-2 per Djokovic che non si ferma nel suo incedere sicuro e senza tentennamenti. Tutto parte sempre da una prima di servizio eccezionale che mette sempre sotto pressione Nadal. Lo spagnolo perde fiducia progressivamente, arriva un altro break e Djokovic chiude 6-2 con tre ace nell’ottavo game, dopo appena 77 minuti di gioco.

Il terzo parziale ricalca l’andamento generale del match. Djokovic continua ad azzannare Nadal e la partita, salendo 15-40 nel terzo game e allungando subito le mani anche in questo set. Lo spagnolo prova in tutti i modi a restare aggrappato al match, ma il serbo continua a spingere senza indecisioni. Dritto, rovescio e quant’altro, davvero un livello di gioco impressionante. Sul 3-5 Nadal va al servizio, Djokovic continua a colpire e va sul 15-40 con i primi due match point. Finisce qui, alla seconda opportunità Djokovic può esultare braccia al cielo.

Nadal aveva elogiato Djokovic

Prima della finale, i due si erano fatti i complimenti a vicenda. Novak Djokovic aveva definito lo spagnolo il suo rivale più grande. Dal canto suo ha rilanciato Rafael Nadal, spendendo belle parole per il suo rivale più temuto.

“Ho condiviso con Novak alcuni dei momenti più importanti della mia carriera e lo stesso vale per lui. Ci siamo spinti reciprocamente alzando sempre di più il livello del nostro tennis. Mi sento fortunato ad avere questa rivalità e ora ci sarà un altro capitolo. Quando hai rivali del genere di fronte è più facile individuare le cose che vanno migliorate. Credo cdi aver trovato soluzioni contro di lui nel corso della mia carriera e lui ne ha trovato nei miei confronti. Nei suoi migliori momenti è veramente difficile da battere, ma lo stesso vale per me”.

Ma oggi Djokovic ha dominato, il serbo continua la striscia vincente di vittorie nelle prove dello Slam, dopo Wimbledon e gli US Open nel 2018.