Serie B, risultati 30ª giornata: Palermo fermato a Cosenza, vince il Perugia

I risultati e classifica della 30esima giornata di Serie B: il Palermo non va oltre l'1-1 a Cosenza, mentre il Benevento si salva ad Ascoli

76
Pronostico Carpi-Palermo

La Serie B è tornata in campo per giocare i match della 30esima giornata di campionato. Un turno aperto venerdì 29 marzo dal pareggio 1-1 dello stadio Zini tra la Cremonese di Rastelli e il Verona di Grosso. Al gol segnato da Mogos su assist al 13′ ha risposto infatti un rigore di Di Carmine al 18′. Con questo risultato gli scaligeri restano al quarto posto a quota 47 punti in classifica, mentre la Cremonese è tredicesima a 32 lunghezze.

Il tecnico del Verona, Fabio Grosso, ha commentato il pari in conferenza stampa: “Usciamo dal campo con un pareggio anche se siamo venuti a Cremona per vincere. Abbiamo sofferto per dei nostri errori e spesso sbagliato l’ultimo passaggio. Nella ripresa non siamo stati bravi a cercare la vittoria, c’è rammarico per non essere riusciti a tornare a Verona coi tre punti. Quando non si riesce a vincere è importante almeno fare un punto”.

Palermo, 1-1 a Cosenza

Il Palermo si deve accontentare di un altro pareggio esterno. Dopo quello di Venezia, arriva l’1-1 del San-Vito Marulla contro il Cosenza. I rosanero sono partiti bene e hanno trovato il vantaggio al 19′ con Nestorovski. Poi però la reazione dei calabresi che hanno pareggiato con Sciaudone al 36. A fine match le parole di Andrea Rispoli:

“C’è un po’ di rammarico, ma abbiamo lottato. Mancano ancora 8 partite, c’è ancora tempo. Tabella Stellone? Dobbiamo pensare una partita alla volta e pensare di vincere il più possibile. Tanti gol subiti? Dobbiamo fare più attenzione, stiamo dimostrando di essere all’altezza. Tanti nazionali? Questo significa che abbiamo ottimi giocatori, quando partono è normale che la squadra ne può risentire. Scontri diretti? Saranno decisivi. Il Cosenza è un campo difficile, una squadra ben organizzata. Ce la giocheremo fino alla fine per la Serie A”.

Risale il Perugia di Nesta

Tra i risultati di spicco c’è la vittoria per 3-1 del Perugia al Curi contro il Livorno. Per gli umbri un successo di capitale importanza, adesso a quota 44 e a ridossi delle primissime posizioni. Il successo dei biancorossi è stato firmato dalle reti di Verre (doppietta per lui) e Carraro.

Si salva invece il Benevento di Bucchi al Del Duca contro l’Ascoli. I campani vanno sotto 2-0 nel primo tempo con le reti di Ardemagni e dell’ex Ciciretti, poi nella ripresa la reazione con i sigilli di Coda al 68′ e il rigore di Viola all’89’. Negli altri risultati di giornata, registriamo l’1-1 del Tombolato ne derby veneto fra Cittadella e Padova, così come quello dello stadio Arechi tra Salernitana e Venezia, con le squadre di casa costrette a rimontare. All’appello mancano ancora due sfide.

I posticipi

Alle ore 18:00 il Brescia ha superato in rimonta per 2-1 il Foggia al Rigamonti. Vantaggio ospite con Galano al 5′, poi la rimonta lombarda con Martella al 32′ e Donnarumma al 65′. Con questo successo la squadra di Corini ha allungato in vetta a più tre sul Palermo. Infine domenica alle 21:00 la super sfida del Via del Mare tra Lecce e Pescara ha visto prevalere i salentini per 2-0, coi giallorossi adesso secondi in classifica.

CLASSIFICA – Brescia 53, Lecce 51, Palermo 50, Verona 47, Pescara 45, Benevento 44, Perugia 44, Cittadella 41, Spezia 40, Salernitana 35, Cosenza 35, Ascoli 33, Cremonese 32, Livorno 30, Crotone 30, Venezia 29, *Foggia 27, Padova 24, Carpi 22.

*penalizzato di 6 punti.

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE B