Nessun ribaltone in casa Hellas e dunque Fabio Grosso, almeno per il momento, resta sulla panchina del Verona. La pesante sconfitta per 4-2 sul campo del Brescia di domenica scorsa (tutti i risultati della 12esima giornata di Serie B), aveva fatto pensare ad un imminente cambio di guida tecnica. Il Verona infatti arriva da un periodo nero, che lo ha portato dalla cima della classifica sino al settimo posto. Attualmente sono 18 i punti in gradutoria, a meno 6 dal Palermo capolista che ha anche un match in meno. Ma più in generale pesano i soli 5 punti conquistati nelle ultime sette giornate. Queste sono state corredate, si fa per dire, dai 4 ko subiti contro Salernitana, Lecce, Ascoli e appunto Brescia.

Le parole del presidente Setti

Tuttavia, dopo quasi due giorni si riflessione. è arrivato il comunicato ufficiale del Verona a confermare Fabio Grosso in panchina. Nella nota del club ci sono le parole del presidente Maurizio Setti che ha motivato la decisione e non solo.

“L’Hellas Verona FC comunica di aver confermato Fabio Grosso e il suo staff alla guida della prima squadra. Queste le parole del presidente Maurizio Setti: “Penso che il rendimento dell’ultimo periodo, culminato con la brutta sconfitta di Brescia, non possa lasciare contento nessuno, me per primo. Dopo l’ultima partita ho deciso di prendermi un momento di riflessione, durante il quale mi sono confrontato con la parte sportiva. Ho potuto constatare grande determinazione a dimostrare qualcosa di diverso al popolo dell’Hellas già a partire dalla gara contro il Palermo.

La mia decisione è quindi di continuare il rapporto con uno staff tecnico sul quale abbiamo investito per un progetto a medio termine e nel quale ho riposto grande fiducia a inizio stagione, con l’obiettivo di riportare il Verona in Serie A. Fiducia che nutro nelle qualità del tecnico e della squadra, che dovrà però essere confermata e meritata attraverso risultati e atteggiamenti in campo completamente diversi rispetto a quelli dimostrati ultimamente. Come ho già avuto modo di dire, l’anno scorso ho commesso degli errori che non ho intenzione di ripetere, ma che al tempo stesso non devono condizionare la valutazione della situazione attuale. Tenendo sempre a mente il nostro obiettivo finale”.

TI POTREBBE INTERESSARE…

Scommetti sul calcio? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams