L’Atalanta ha vissuto una stagione straordinaria. Tra finale di Coppa Italia, poi persa con la Lazio, e qualificazione alla prossima Champions League, gli orobici hanno messo a referto un’annata che difficilmente potrà essere dimenticata. Ma ovviamente, adesso, questo è già il passato e c’è una storia che va proseguita programmando al meglio il 2019-2020. Con alla guida sempre Gian Piero Gasperini, confermatissimo nonostante il forte corteggiamento della Roma.

Percassi e il futuro

E per parlare a tutto tondo di questo, il presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi, ha fatto il punto della situazione ai microfoni di Bergamo TV. ” E’ stata una stagione straordinaria, inaspettata. Abbiamo battuto tutti i record giocando un gran bel calcio, è una soddisfazione aggiuntiva per un’annata fantastica. Onestamente l’obiettivo massimo era l’Europa League, abbiamo agganciato le nostre avversarie e lì è iniziata una sfida uno contro uno. Abbiamo vinto a Napoli, ma anche contro la Lazio. Lì siamo arrivati a dire andiamo in Europa League, dopo quella partita abbiamo pensato alla Champions. Era un sogno irrealizzabile, nelle ultime tre partite è cambiato tutto. Parliamo di una roba fantastica, comprese le prestazioni”.

E adesso la Champions League, da preparare anche attraverso un precampionato di respiro europeo: “Serve esperienza e qualità per la Champions, l’Ajax sarebbe un modello da copiare. Alla fine è importante portare a Bergamo giocatori di qualità e di prospettiva. Se capita il colpo alla Ilicic lo facciamo domattina, ma il mercato europeo non è semplice ed è cambiato. Il mercato inglese ha fatto sballare tutto, con cifre difficili da sopportare. Non è facile portare a casa giocatori di qualità.

Tournée all’estero? Fuori dall’Europa non andiamo, abbiamo parlato con squadre che le hanno fatte e l’esperienza è stata negativa. Abbiamo un buon rapporto con le grandi squadre, guardano i nostri giocatori. Ma nascono rapporti di amicizia, andando in Champions League in molti ci hanno guardato. Una squadra con cui possiamo fare un’amichevole? Paris Saint-Germain. L’idea è quella di fare una tournée in Europa, ora il mister ci sta lavorando con lo staff. Adesso c’è un gran lavoro da fare, è cambiata la strategia. C’è una visione diversa, ma rimaniamo con i piedi per terra”.

Calciomercato Atalanta, le ultime

Sul fronte calciomercato l’Atalanta sarà chiamata a dei rinforzi di qualità. Ma la priorità sarà anche trattenere i big: “Se arrivano con 50 milioni per Zapata? Valutiamo. Parleremo con il mister, se ci sono valide alternative si può ancora ragionare. Ma sono tutte ipotesi, siamo agli inizi. La cosa importante è che ti chiedono i giocatori, se non te li chiedono è un problema. Ilicic e Gomez restano? Sì restano al 100%, sono sotto contratto. Sono giocatori di un’altra età”.

Pavoletti mi piace? È un giocatore fortissimo. Ma non so nemmeno se è sul mercato. Petagna ha fatto un grande campionato, siamo solo agli inizi e sono cose da valutare. Sono contentissimo per lui. Non ci sono pentimenti, altrimenti non ne usciamo più. Muriel? Credo che lo riscatterà la Fiorentina, ma è un giocatore forte”.

LE ULTIME NOTIZI SULL’ATALANTA