Uno dei pilastri dell’Inter nelle ultime due stagioni è stato sicuramente Milan Skriniar. Acquistato dalla Sampdoria per 15 milioni di euro più il cartellino di Gianluca Caprari, valutato 15 milioni, il centrale slovacco è sempre stato tra i migliori in campo, anche nelle peggiori partite della squadra nerazzurra. Le prestazioni insufficienti sono state davvero poche e il suo valore è schizzato alle stelle. Tanti i top club europei pronti a fare offerte superiori agli 80 milioni di euro ma la volontà del difensore è stata sempre quella di restare a Milano. Una dimostrazione è arrivata dal rinnovo, siglato qualche settimana fa. Skriniar, pur di prolungare con la squadra nerazzurra, ha deciso di separarsi dal suo storico agente, che lo avrebbe voluto portare via.

Skriniar e la stagione dell’Inter

Dove vedere in TV Inter-Barcellona: c’è la diretta in chiaro su Rai 1?

L’Inter è riuscita a raggiungere la qualificazione in Champions League all’ultima giornata, battendo l’Empoli. I nerazzurri hanno vissuto una seconda parte di stagione negativa e per questo hanno rischiato grosso alla fine. Il club, infatti, ha chiuso al quarto posto con 69 punti, alla pari con l’Atalanta terza e con un solo punto di vantaggio sul Milan, arrivato quinto in classifica. Una situazione sottolineata anche dal centrale slovacco, Milan Skriniar, intervistato dal ritiro con la Nazionale slovacca, con la quale affronterà al Giordania e l’Azerbaigian:

“Siamo riusciti ad arrivare in Champions League, che è una cosa grandiosa, ma la fine del campionato è stata dura. Fortunatamente siamo arrivati al quarto posto e va bene, ma la classifica avrebbe potuto essere migliore; purtroppo, come l’anno scorso, non abbiamo evitato la crisi e abbiamo perso punti”.

L’arrivo di Conte

L’Inter ha ufficializzato settimana scorsa l’arrivo di Antonio Conte. Il tecnico pugliese ha firmato un contratto triennale fino a giugno 2022, a oltre 9 milioni di euro a stagione più bonus. Cifre importanti che testimoniano quelle che sono le ambizioni della società nerazzurra, che l’anno prossimo vuole puntare a interrompere il dominio della Juventus. Anche Milan Skriniar ha commentato l’approdo dell’ex tecnico del Chelsea, sottolineando come non abbia avuto ancora la possibilità di conoscerlo:

“Personalmente, non l’ho ancora incontrato, perché quando lo hanno presentato come nuovo allenatore, noi giocatori non eravamo più in Italia. Con l’arrivo di un nuovo allenatore arriveranno anche nuove sfide e aspettative. Lui e l’Inter sono in grado di vincere un titolo”.

Le ultime notizie sull’Inter