Torino, il passo falso con il Bologna non pregiudica nulla: in piena corsa per l’Europa

    I granata sono stati sconfitti nell'anticipo di sabato contro il Bologna ma restano in piena lotta per l'obiettivo prefissato a inizio stagione

    31

    La sconfitta subita sabato contro il Bologna non sembra aver avuto grandi conseguenze in casa Torino, soprattutto in ottica classifica. I granata, infatti, sono ottavi con 44 punti, a meno uno da Lazio e Atalanta e a meno tre lunghezze dalla Roma. C’è più il rammarico per come sarebbe potuta cambiare la classifica in caso di trionfo contro i rossoblu. Ha perso la Roma con la Spal e ha pareggiato l’Atalanta in casa contro il Chievo Verona.

    Torino, continua il sogno Europa

    Pronostico Sampdoria-Torino

    Il Torino ha cominciato la stagione con l’obiettivo di lottare per un piazzamento europeo e al momento è in piena linea con ciò. Dopo un calendario abbastanza agevole con i match contro Chievo Verona, Frosinone e Bologna, ora la squadra di Mazzarri dovrà affrontare sfide un po’ più complesse. Alla ripresa del campionato, infatti, è in programma la gara contro la Fiorentina al Franchi di Firenze, domenica 31 marzo alle ore 15. La settimana dopo ci sarà lo scontro diretto contro la Sampdoria in casa e a quel punto si potrà capire dove potranno arrivare i granata. Gare che potrebbe saltare Ola Aina, a causa dell’espulsione ricevuta sabato sera. Dopo essere stato ammonito, infatti, il laterale nigeriano ha detto qualche parola di troppo al direttore di gara, venendo espulso con un rosso diretto. A questo punto sembrano scontate le due giornate di squalifica.

    Il commento di Mazzarri

    Il tecnico del Torino, Walter Mazzarri, ha commentato la sconfitta subita contro il Bologna, sottolineando come qualche errore sia stato fatto:

    “Proprio deluso no, so che le partite sono difficili e soprattutto le squadre che devono salvarsi se la giocano tutte. Anche a Frosinone. L’avevo detto alla vigilia che il Bologna per valori tecnici ha giocatori buoni, ottimi. Quindi quando le partite sono così in serie A si rischia e se si sbaglia qualche cosa e se non si è al cento per cento sotto tutti gli aspetti si rischia di perdere, come è successo con il Bologna. Per me, nel secondo tempo la squadra ha reagito e meritavamo di pareggiare perché si è fatto un assedio. C’è stato un tiro di Rincon e mi è sembrato di vedere un piede che l’ha deviato, Falque si poteva girare e ha fatto sfilare la palla, il loro portiere ha fatto parate importanti. A livello di voglia non posso rimproverare nulla ai ragazzi e a un certo punto ci siamo anche scoperti proprio per la voglia di pareggiare e abbiamo dato modo ai loro giocatori più tecnici di colpirci in contropiede. Magari a un certo punto avremmo dovuto essere più razionali e aspettarli un po’ più bassi. Vabbè, correggeremo la partita con i giocatori quando torneranno dagli impegni con le rispettive Nazionali”.

    LE ULTIME NOTIZIE SUL TORINO