La sconfitta arrivata ieri nel derby contro la Juventus non sembra aver scalfito le ambizioni europee del Torino. I granata, pur perdendo 1-0 con il rigore messo a segno da Cristiano Ronaldo e tra le mille polemiche per due penalty non concessi, sono a quota 22 punti, momentaneamente a meno quattro dal Milan quarto. Settimana prossima, inoltre, la squadra di Walter Mazzarri avrà la possibilità di riscattarsi nello scontro diretto al Mapei Stadium contro diretto contro il Sassuolo. E chissà che con quei due rigori la partita non sarebbe cambiata come sarebbe potuto cambiare anche l’obiettivo del Toro, viste le difficoltà che stanno riscontrando quest’anno Lazio, Roma e Milan.

Belotti e Zaza, le due facce del Torino

Nel match di ieri contro la Juventus a mettersi in luce nelle fila del Torino è stato il centravanti, Andrea Belotti. Il giocatore, spesso al centro delle critiche nelle ultime settimane, ha offerto una prestazione di grande sacrificio, lottando su ogni pallone. Il Gallo, inoltre, ha giocato più da seconda punta, ruotando intorno a Simone Zaza, e mettendo in difficoltà i difensori bianconeri, non dandogli grossi punti di riferimento. L’augurio del Toro e di tutti i tifosi è che questo possa essere solo l’antipasto di quanto farà vedere Belotti da qui alla fine della stagione. La squadra di Mazzarri, infatti, diventerebbe sicuramente più temibile per chiunque.

Chi, invece, ha deluso nuovamente è stato Simone Zaza. Arrivato dal Valencia in prestito con diritto di riscatto, l’attaccante ha offerto l’ennesima prestazione incolore contro la Juventus. Il giocatore ha avuto una chance dal primo minuto, approfittando dell’infortunio subito da Iago Falque. Opportunità che l’ex di turno non ha sfruttato e, inoltre, ha regalato la palla che ha portato al rigore decisivo per la Juventus. Si è ancora in attesa del miglior Zaza, che fino ad ora ha segnato una sola rete, decisiva per la vittoria sul campo del Chievo Verona.

I due rigori negati

Belotti e Zaza che sono stati protagonisti sulle due azioni che avrebbero potuto portare a fischiare due penalty in favore del Toro, uno nel primo tempo e uno nella ripresa.. A commentare gli episodi il tecnico del Torino, Walter Mazzarri:

“C’è stato un episodio in area su Zaza e uno su Belotti nel primo tempo, nel nostro momento migliore. Avevamo di fronte la più forte del campionato, abbiamo visto con quale veemenza ci hanno affrontato. Non ci hanno sottovalutato. Siamo stati alla pari della Juve. L’episodio su Belotti è stato clamoroso. Mi brucia tanto, sono incazzato nero”.

LE ULTIME NOTIZIE SUL TORINO