Il Cagliari, dopo oltre cento minuti di battaglia, vince in rimonta per 4-3 contro la Sampdoria. Decisivo Cerri proprio all’ultimo respiro, con un colpo di testa imparabile per Audero. Tre punti pesantissimi per la squadra di Maran, che vola al quarto posto in classifica. Per i bucerchiati la beffa dopo esser stati in vantaggio per 0-2 e per 1-3 con un Quagliarella tornato a splendere. Ma non basta, la squadra di Ranieri resta quart’ultima a quota 12.

LA CRONACA DELLA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, Cagliari in campo con il 4-3-1-2 con in avanti Joao Pedro a fare la spalla di Simeone e Nainggolan sulla trequarti per azionare le punte. A centrocampo Cigarini affiancato da Rog e Castro, quest’ultimo preferito a Nandez. Sampdoria col 4-3-1-2 con Ramirez trequartista a sostegno di Gabbiadini e Quagliarella in attacco. In difesa Colley accanto a Ferrari, mentre Thorsby e Murru sono i due terzini. A metà campo Ekdal regista con Vieira e Jankto mezz’ali.

Primo tempo, Samp avanti 1-0

Quagliarella, attaccante Sampdoria

Il primo tempo inizia col Cagliari in pressione e pericoloso al 9’ con un destro da fuori di Faragò che, deviato, finisce a fil di palo in corner. I sardi insistono e al 22’ sono ancora all’attacco: Rog che imbuca il pallone per Joao Pedro: questo entra in area, sposta il pallone sul destro e tenta la rasoiata a giro verso il secondo palo, impegnando Audero. La Sampdoria tiene botta difendendosi con ordine e provando a non concedere spazi troppo comodi ai rossoblu.

Un Cagliari che allenta la presa attorno alla mezz’ora e i blucerchiati ne approfittano. Al 35’ la prima grande chance: cross dalla destra di Vieira e potente conclusione in sforbiciata di Quagliarella ma Rafael è straordinario ad alzare in corner. Poco dopo Ramirez mette alto da ottima posizione, ma al 37’ arriva il calcio di rigore: azione al limite volante, Ramirez tocca per Gabbiadini messo giù da Pellegrini precedentemente scivolato. Dal dischetto Quagliarella calcia di potenza e supera Rafael per lo 0-1 Sampdoria. Il primo tempo si chiude così dopo tre minuti di recupero.

Secondo tempo, succede di tutto: il Cagliari la vince al 96′

Naiggolan, centrocampista Cagliari

Il secondo tempo si apre senza cambi ma la Sampdoria alla prima occasione della ripresa va sullo 0-2 al 52’: lancio profondo di Colley e grande giocata di Ramirez, che difende palla e scarica all’indietro per Quagliarella; il capitano ridà la sfera all’uruguaiano che, in diagonale, trafigge sul secondo palo Rafael. A quel punto Maran manda in campo Nandez per Castro e dopo qualche minuto di stasi, il Cagliari torna in partita al 68’ col gol fantastico di Nainggolan, che si accentra dalla sinistra e scarica un bolide che s’infila sul secondo palo.

Il match si accende totalmente e la Sampdoria al 70’ sembra chiuderla andando sul 3-1 con un fantastico sinistro al volo di Quagliarella sul pallone scodellato da Gabbiadini sul secondo palo. La reazione del Cagliari è però veemente e nel giro di due minuti si porta addirittura sul 3-3. La rete del 2-3 arriva al 75’: Pellegrini avanza sulla fascia sinistra, ubriaca di finte Thorsby e mette un gran pallone sul primo palo per Joao Pedro, il numero dieci del Cagliari di tacco batte Audero. E al 77’ è ancora Joao Pedro ad arpionare in area col destro un cross di Nandez per il clamoroso 3-3. Quando sembra tutto finito il Cagliari la vince al 96’: cross dalla sinistra di Pellegrini verso il primo palo, Cerri anticipa Ferrari e con uno stacco imperioso di testa batte Audero.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020