L’emergenza Coronavirus porterà la FIGC a sospendere la Serie A, con ogni probabilità, nel Consiglio Federale straordinario in programma martedì 10 marzo. Le reazioni a quello che sta accadendo in questi ultimi giorni si susseguono e di questo ha parlato anche Marcello Lippi, ex commissario tecnico della Nazionale campione del mondo 2006, ai microfoni di Radio Rai, nella trasmissione Radio Anch’io lo Sport. Lui che ha vissuto tanti anni in Cina, da dove il virus è partito, come CT della Nazionale e anche come tecnico del Guangzhou Evergrande.

Sospensione del campionato, le parole di Lippi

gol Milinkovic-Savic, Lazio-Inter

E subito Lippi ha risposto alla domanda se il campionato andrebbe fermato: “C’è una grande confusione intorno a queste cose, ognuno dice la sua. C’è però qualcuno che deve comandare, il Governo deve ordinare. Se lo stesso Governo, dopo il consulto con i medici, decide qualcosa deve imporsi. Se ieri avrei giocato? Alcuni allenatori hanno detto che non vedono perché si debba togliere due ore di svago alle persone in un momento così difficile, altri dicono il contrario. Fermare il campionato poi cosa vuol dire? Si fermano completamente le squadre?

I giocatori si allenano tutti i giorni e allora tanto vale che vadano a giocare le partite. Il mio parere personale? Ci sono persone che devono decidere, il mio pensiero non conta. Ieri ho visto giocare i calciatori con entusiasmo. Ho sentito dire che dopo i gol i giocatori non dovrebbero abbracciarsi, ma come si può dire una cosa del genere. Chi dice così non sa di cosa parla. Tutti devono fare la loro parte, tutti. Ho visto tanta gente che è andata in giro ieri ma il Governo ha raccomandato altre cose e non penso che tutti stiano facendo la loro parte”.

Senza recuperi, campionato da invalidare

gol Gosens, Torino-Atalanta

In caso di mancanza di ‘spazi’ per recuperare i match che salteranno con lo stop dei campionati, per Lippi la stagione andrebbe invalidata. “Se si dovesse fermare il campionato e se non ci fosse tempo per recuperare le partite penso che tutto debba essere invalidato. Navighiamo a vista, la classifica non sarebbe finale e spero che la sospensione, se ci sarà, possa essere di soli 15 giorni. Spero anche che Mancini abbia il tempo di preparare l’Europeo (il calendario completo), ma soprattutto mi auguro che il Coronavirus venga debellato in fretta”.

Atalanta in campo in Champions? La Comunità Europea deve prendere una decisione, tutti i Paesi hanno lo stesso problema, chi più chi meno. L’Atalanta, se non c’è ancora la decisione dell’UEFA, dovrà giocare per forza. In Cina stanno riuscendo a risolvere il problema? Ho vissuto 8 anni lì e ho conosciuto un popolo che vuole sempre crescere. Le persone con le quali ho trascorso molto tempo sono molto determinate”.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A