Non è stato un inizio di stagione semplice per la Spal. Il club si ritrova in piena zona retrocessione, al penultimo posto con 8 punti, a meno uno da Genoa e Sampdoria. La salvezza è ancora a portata di mano ma serve un inversione di rotta dal punto di vista dei risultati. Sono solo due le vittorie raccolte nelle prime dodici giornate di campionato, contro Parma e Lazio. Nell’ultima partita, contro l’Udinese, pareggiata 0-0, il successo è mancato solo per l’errore di Petagna dal dischetto nei minuti di recupero. La squadra, però, ha dimostrato di essere ancora con il proprio tecnico, Leonardo Semplici.

Spal, parla Semplici

Diretta streaming Spal-Frosinone: come vedere su Dazn, domenica 28 ottobre 2018

Il tecnico della Spal, Leonardo Semplici, ha parlato dell’inizio di stagione difficile ai microfoni di Sky Sport. Questi tutti i temi trattati:

L’inizio di stagione: “La classifica sicuramente piange e le gare contro Samp e Udinese non sono andate come volevamo. Abbiamo buttato punti alla scadere, potevamo essere più in alto. Dobbiamo migliorare, sappiamo qual è il nostro percorso e quali sono le cose che dobbiamo fare per raggiungere l’obiettivo salvezza”.

Recupero degli infortunati: “Federico Di Francesco lo abbiamo voluto fortemente ma purtroppo si è infortunato ed è stato fuori per un periodo lungo. Adesso ha ripreso ad allenarsi, spero possa darci l’apporto che vogliamo e che lui vuole dare. Non siamo stati fortunati sotto il profilo degli infortuni. I ragazzi però si stanno allenando bene e solo attraverso il lavoro e il sacrificio possiamo arrivare ai risultati”.

Prossimi impegni e mercato

Petagna, attaccante Spal

Il tecnico ha parlato anche dei prossimi impegni e del mercato della Spal, soffermandosi su Alberto Petagna. Il centravanti, infatti, è stato accostato anche all’Inter nelle ultime settimane nel ruolo di vice Lukaku:

Sfida salvezza con il Genoa: “Per noi sono tutte sfide salvezza, lottiamo per questo. Affrontiamo una squadra costruita per altre posizioni di classifica e che ha cambiato tecnico da poco. Anche per loro le cose non sono andate come si aspettavano. Ci sono squadre che non credevamo fossero in lotta per la salvezza, sarà una corsa difficile fino al termine della stagione. La società di ha lavorato bene sul mercato, adesso sta a noi”.

Il futuro di Petagna: “Mi fa piacere che sia seguito da club contro l’Inter, vuol dire che sta lavorando bene. Deve però restare con noi fino al termine della stagione, per poi magari spiccare il volo e andare in una società più importante”.

Le ultime notizie sulla Spal