Serie A, scontri salvezza: l’Udinese batte l’Empoli, così come il Cagliari la Spal

    Due importanti sfide nelle zone basse della classifica alle ore 15:00, con Cagliari e Udinese che portano a casa tre punti importanti

    60

    La domenica della 31esima giornata di Serie A, aperta dalla sorprendente vittoria per 1-0 del Frosinone sul campo della Fiorentina, è proseguita alle ore 15:00 con due match in programma. Sfide molto importanti in chiave salvezza. Alla Dacia Arena si giocava Udinese-Empoli, mentre alla Sardegna Arena occhi puntati su Cagliari-Spal.

    UDINESE-EMPOLI 3-2

    Primo tempo super spettacolare alla Dacia Arena tra Udinese ed Empoli. Al minuto 11 Empoli in vantaggio: schema da fermo, battuta corta di Krunic che effettua un passaggio no look per Caputo, diagonale imprendibile dell’attaccante toscano e palla in rete. Al 15′ arriva prò il pari friulano: Okaka serve De Paul, che fa tutto con il destro, stop di suola e conclusione a giro sul secondo palo dalla distanza. Match bellissimo ed Empoli ancora avanti al 24‘, questa volta è Caputo a lavorare un gran pallone e premiare l’inserimento vincente di Krunic che batte Musso con un piatto.

    Nel finale di primo tempo però, l’Udinese ribalta il punteggio. Prima al 41′ arriva la rete del 2-2 col rigore di De Paul, assegnato da Orsato per una trattenuta di Maietta su Lasagna. Al 45′ poi Mandragora pesca il jolly dalla distanza per il 3-2, dopo una punizione di De Paul respinta dalla barriera. Nel secondo tempo l’Empoli attacca a testa bassa, sfiorando il pari al 61′ con Musso che compie un mezzo miracolo col piede sinistro per deviare fuori un sinistro a botta sicura di Antonelli. L’Udinese soffre e resta anche in dieci per l’espulsione di Zegelaar per doppio giallo al 63′. Match vibrante con Fofana che al 70′ si divora il poker sparando praticamente a porta vuota sul palo esterno un pallone perfetto servitogli da Samir. Gli assalti dell’Empoli non portano al pari, l’Udinese vince e sale a 32 punti.

    CAGLIARI-SPAL 2-1

    Il Cagliari parte benissimo e al 3′ passa in vantaggio: botta col destro dal limite dell’area di Barella, non impeccabile Viviano, che respinge corto e centrale. Carambola che premia Faragò, che infila il più agevole dei tap-in. Il pareggio della Spal però arriva già al 18′. Fares mette al centro un cross dalla sinistra, deviazione maldestra di Ceppitelli, il pallone carambola sul corpo di Paloschi e viene ribattuto in angolo da un gran riflesso di Cragno. Tuttavia Banti viene richiamato al VAR e l’arbitro assegna il rigore per il fallo di mano del centrale sardo. Dal dischetto Antenucci non sbaglia e fa 1-1.

    Il match resta vivo, col Cagliari che inizia bene anche la ripresa e al 60′ trova la rete del 2-1: cross teso su punizione di Cigarini, incornata di Ceppitelli che si stampa sul montante, sulla ribattuta Pavoletti è il più lesto di tutti e mette dentro a porta sguarnita. La Spal accusa il colpo e rischia grosso ancora al 65′, quando Ionita colpisce una clamorosa traversa. La Spal nel finale prova a trovare il pareggio, con Semplici che inserisce in campo anche Petagna. Ma finisce così, per il Cagliari altri tre punti per arrivare a 36 e avvicinarsi alla salvezza.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A