La Roma ha sorpreso tutti ingaggiando José Mourinho come nuovo allenatore. Una mossa che testimonia le ambizioni dei Friedkin, che nella prossima stagione vogliono provare a tornare in Champions League. Non sarà semplice, vista la concorrenza, ma l’esperienza dello Special One potrebbe fare la differenza. Capitolini che, tra l’altro, sembrano voler puntare, al centro della difesa, ancora su Chris Smalling.

Roma, Smalling e l’arrivo di Mourinho

Smalling-Embolo, Roma-Gladbach

La notizia dell’arrivo di José Mourinho sulla panchina della Roma ha spiazzato un po’ tutti, visto che sulla panchina giallorossa sembrava destinato a sedersi Maurizio Sarri. Anche il difensore giallorosso, Chris Smalling, ha sottolineato lo stupore per l’arrivo dello Special One:

“È stata una sorpresa per tutti, c’è stato grande entusiasmo al suo annuncio. So quanto sarebbe importante portare un trofeo in questo club, la storia di Jose mostra che la Roma ha scelto l’uomo perfetto per farlo”.

Il rapporto con Mourinho

I media hanno parlato del rapporto non idilliaco tra José Mourinho e Chris Smalling ai tempi del Manchester United. Il difensore, però, dovrebbe restare alla Roma e alla Bbc ha sottolineato come, in realtà, sia un bene essere allenato da lui:

“Sapevo che i media avrebbero costruito qualcosa sulla nostra relazione ai tempi dello United. Dal mio punto di vista è stato un bene essere allenato da lui, abbiamo vinto un trofeo insieme e mi ha fatto capitano in quella finale di Europa League. Avere quindi un allenatore che ti conosce è un bene, un tecnico tra l’altro di successo e determinato nel vincere trofei a tutti i costi”.

Le ultime notizie sulla Roma